Torna la Fiera “Lu Panieri”, all’Abbazia di Cerrate rivive la tradizione salentina

L’evento si svolgerà nelle giornate del 24 e 25 aprile e si apre all’artigianato, agli antichi mestieri e ai prodotti del territorio

Torna anche quest’anno la Fiera della Madonna di Cerrate, popolare ricorrenza della settimana successiva alla Pasqua che si celebra all’Abbazia di Santa Maria di Cerrate, Bene in concessione al FAI – Fondo per l’Ambiente Italiano dalla Provincia di Lecce dal 2012. Dopo due anni di restauri che si sono conclusi nel 2018, la Fondazione ha riaperto al culto la chiesa e ripristinato questa antica festa in cui si rinsaldano le radici della comunità salentina.

Alla Santissima Messa, che verrà celebrata lunedì 25 aprile alle ore 9 dall’Arcivescovo di Lecce Monsignor Michele Seccia, è strettamente legata la tradizionale fiera agricola Lu panieri, che per i leccesi e gli abitanti dei comuni limitrofi rappresenta un tassello di storia del territorio, un ricordo di infanzia, una tradizione del passato tornata a vivere grazie al FAI.

Storicamente un piccolo mercato di “ciambelle, giocattoli, stoviglie, frutta secca e fresca e minuterie varie”, come riporta lo storico e patriota Sigismondo Castromediano, Lu Panieri oggi si apre all’artigianato, agli antichi mestieri e ai prodotti del territorio: dall’impagliatore di sedie alla ricamatrice, dai produttori di manufatti in ceramica, legno d’ulivo e pietra leccese ai cibi tipici della cucina “povera” salentina. Terrecotte artistiche, giocattoli in legno, cesti in giunco, preziose creazioni realizzate al telaio o al tombolo, gioielli in pizzo, ceramiche e luminarie salentine; e ancora prodotti agricoli e delizie locali, dolci e salate, come gli oli, i taralli, la tipica marinatura detta “scapece”, le pucce con le olive e i pasticciotti: sono solo alcuni dei prodotti che si potranno assaggiare e acquistare durante la fiera che quest’anno si svolgerà all’interno delle mura del complesso abbaziale.

Importante esempio del Romanico pugliese, l’Abbazia e la sua chiesa restaurata saranno aperte alle visite per tutta la giornata. Un tempo monastero bizantino, poi tipica masseria, l’Abbazia di Cerrate è tornata a raccontare la ricchezza e il fascino dell’identità storica e artistica, culturale e paesaggistica del Salento.



In questo articolo: