L’estate sta finendo e i turisti salutano il Salento, ma per altri la vacanza è appena cominciata

Finite le ferie per molti turisti in vacanza nel Salento. A testimoniarlo è il traffico intenso su molte strade e autostrade. Ma per tanti altri la vacanza è appena cominciata

Tanti, tantissimi i turisti che hanno fatto le valigie e hanno salutato il Salento, ma per molti le vacanze sono appena cominciate. Che sia solo una scelta personale, una questione di portafoglio e convenienza o semplicemente un viaggio dettato da motivi di lavoro, sono tanti gli italiani che si sono ritagliati le ferie nell’ultima settimana di agosto. Per loro – costretti a vedere gli amici rilassarsi, grazie alle foto postate sui social network – è tempo di “vendicarsi” e godersi, meritatamente, il mare ed il sole con la complicità del bel tempo di questi giorni.

Insomma, c’è chi arriva e c’è chi parte. Va via quella grossa fetta di turisti che ha preferito il cuore dell’estate, che ha scelto i giorni clou di ferragosto per partire e divertirsi. E il divertimento non è mancato nel Salento, nemmeno quest’anno che sono stati annullati molti eventi a cielo aperto causa Covid.

È mancata la magia degli eventi a cielo aperto o il fascino delle feste patronali, il sapore autentico delle sagre, ma le strade si sono comunque animate di “stranieri” alla ricerca di qualche esperienza nuova da provare, di qualche luogo da visitare per non perdere nulla di questa terra che ha tanto da offrire. Castro, Gallipoli, Otranto, Lecce, Porto Cesareo, Torre dell’Orso, non hanno avuto nulla da invidiare, in fatto di presenze, alle località più rinomate. Un primato conquistato a fatica, che ora bisogna mantenere. Ma questa è un’altra storia.

Ma la vacanza è bella anche a fine agosto o a settembre. Forse anche di più. Spiagge meno affollate, mare cristallino da far invidia ai caraibi, clima perfetto e più silenzio che permette di godersi il tramonto, l’alba, prima di tutti o il silenzio delle campagne interrotto solo dalle cicale.

Così dopo il boom di San Lorenzo e di Ferragosto ecco che in molti sono costretti a salutare questa terra e tornare alla vita di tutti i giorni. A testimoniarlo è il traffico su strade ed autostrade. Pazienza! Utilizzando una canzone di Julio Iglesias “ma quello che conta tra dire e il fare, è saper andar via ma saper ritornare”.

Del resto, chi non ha mai visto il Salento la prima volta ci viene per le spiagge e per il mare, ma spesso torna perché la gente è accogliente, si mangia bene e poi, come si fa a non amare il Salento?



In questo articolo: