Tutti pazzi per l’ascensore del campanile del Duomo che regala un panorama mozzafiato

Grande successo per l’ascensore panoramico del campanile seicentesco di piazza Duomo che permette di ammirare la città da un’altezza di circa 43 metri

Lecce è bellissima, una città da scoprire passo dopo passo. Il centro storico, le Chiese, i vicoli affascinano i turisti in vacanza nel Salento. Chi ha deciso di trascorrere qualche giorno alla scoperta della perla del barocco potrà vivere una nuova esperienza grazie all’ascensore del campanile del Duomo. Sono necessari 43 secondi per raggiungere i 43 metri di altezza da cui ammirare un panorama mozzafiato. «Un’esperienza unica» commenta chi ha raggiunto il terzo registro della torre seicentesca, dove sono presenti quattro balconi che consentono una visuale completa della città. Impossibile nascondere lo stupore sui volti dei visitatori che hanno potuto ammirare da una nuova prospettiva il rosone di Santa Croce, i dettagli delle Chiese o semplicemente lo spettacolo regalato dal tramonto. E se il cielo lo permette anche il mar Adriatico e la costa albanese.

Un viaggio tra arte e storia che vale il prezzo del biglietto: 12 euro, salvo riduzioni a 9 per residenti nei comuni della diocesi di Lecce, disabili e bambini da 6 a 10 anni (gratis fino a 5 anni).

Un’esperienza unica, da ripetere, racconta un visitatore che ha immortalato molti angoli della città, da diverse angolazioni. E poi ci sono i binocoli con sensori multimediali per riconoscere i principali punti d’interesse del panorama.

Come prenotare

Sarà possibile prenotare una visita al campanile da maggio a settembre, dalle ore 10 alle 20. I biglietti potranno essere acquistati sul sito chieselecce.it. Non solo, anche presso la biglietteria dell’antico seminario di piazza Duomo, nelle edicole autorizzate di piazza Mazzini e piazza Sant’Oronzo (con un accordo con Confcommercio), presso l’info-point di Porta San Biagio e l’abbazia di Cerrate (grazie a un accordo con il Fai) e in generale in “tutte le strutture turistiche e ricettive interessate a garantire un servizio in più ai propri clienti” come ha spiegato il presidente di Artwork, Paolo Babbo.

L’ascensore in vetro e acciaio

L’ascensore è stato realizzato in acciaio e vetro da un’azienda leader a livello mondiale, la Otis Elevator Company, ed è dotato di una tecnologia d’avanguardia che riduce al mimino il consumo energetico grazie a un contatore di soli 3 kwh di potenza, nonché di un moderno impianto parafulmini.

L’impianto, che consentirà inoltre ai visitatori di apprezzare la struttura muraria interna del campanile – nonché le sue quattro campane – ha richiesto lavori di restauro e consolidamento progettati dall’architetto Giuseppe Fiorillo ed eseguiti dalla “Marullo Costruzioni srl”; “Alpha costruzione e impianti” di Angelo Liaci ha invece realizzato tutta la parte elettrica dei lavori.



In questo articolo: