Aggredita e derubata sotto casa, disavventura per la proprietaria del bar ‘Il Palio’

La brutta vicenda è accaduta a Liliana Rollo, 68enne di Cavallino. La vittima della rapina è stata aggredita intorno alle 2 di ieri notte, mentre stava aprendo il cancello d’accesso della sua villa in via Amendola. Indagano i carabinieri.

Dopo una dura giornata di lavoro la prima cosa che viene in mente di fare è senza ombra di dubbio quella di tornare a casa e riposare o rilassarsi. Non è stato possibile tutto questo però per una donna di Cavallino che si è ritrovata a fare i conti con una brutta sorpresa al suo rientro a casa. Un malvivente l’ha sorpresa alle spalle, l’ha strattonata violentemente e le ha strappato la borsetta, scaraventandola per terra.

La brutta vicenda è accaduta a Liliana Rollo, 68enne di Cavallino, titolare del bar “Il Palio”, sito in via Imperatore Adriano a Lecce. La vittima della rapina è stata aggredita intorno alle 2 di ieri notte, mentre stava aprendo il cancello d’accesso della sua villa in via Amendola. Dalle campagne circostanti si è materializzato all’improvviso un individuo col volto travisato che stava preparando l’agguato alla donna. Senza esibire armi, l’uomo ha allungato le mani sulla borsa della malcapitata, e le ha intimato di consegnargliela.

La 68enne, però, in un primo momento ha opposto resistenza perché non era per nulla disposta a cedere alle richieste del malvivente, ma alla fine, come era prevedibile, ha finito per avere la peggio. È stata, come detto, scaraventata per terra ed ha dovuto anche fare ricorso alle cure del pronto soccorso. Il malvivente autore del gesto le ha costretto quindi a cedere la borsa che al suo interno conteneva circa 400 euro.

La proprietaria del bar leccese è stata accompagnata in ospedale ed è stata dimessa dopo una serie di accertamenti, con una prognosi non inferiore ai venti giorni. Le indagini sono affidate ai carabinieri della stazione locale, che non potranno avvalersi di alcun filmato di videosorveglianza, poiché la zona in cui è avvenuta la rapina è priva di qualsiasi telecamera di sicurezza.



In questo articolo: