Ruba un telefonino e fugge via, ma viene raggiunto e acciuffato da un Brigadiere. In manette gambiano 22enne

Il giovane arrestato nell’ambito di una serie di controlli da parte dei Militari dell’Arma sul litorale jonico. Numerose anche le denunce e le segnalazioni al Prefetto.

Sono state due settimane intense quelle del mese di agosto per i militari dell’Arma, impegnati, soprattutto, in quelle zone, dove, nel periodo estivo, si registra un aumento esponenziale di residenti e visitatori.

Nello specifico, su tutto il litorale ionico, dalla “Città Bella” e fino a Nardò, Sannicola e Galatone, i Carabinieri della Compagnia di Gallipoli hanno attuato una massiccia intensificazione dei controlli finalizzati alla prevenzione e repressione dei rati contro il patrimonio, con particolare attenzione ai furti in spiaggia e, soprattutto, al fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, specialmente nei pressi delle discoteche e dei locali di intrattenimento pubblico.

Le segnalazioni al Prefetto

Dopo i primi due fine settimana del mese di agosto, ben 17 sono state le persone segnalate alla Prefettura per uso non terapeutico di sostanze stupefacenti, soprattutto hashish e marijuana e, in due casi, anche cocaina.

Arrestato un gambiano per furto sulla spiaggia

Massima allerta, poi, è stata riservata ai reati contro il patrimonio: nel corso del fine settimana i militari dell’Aliquota Radiomobile, in località Baia Verde, hanno tratto in arresto in flagranza per il furto di telefoni cellulari sulle spiagge, Njae Ali, gambiano 22enne, già noto alle Forze dell’Ordine.

Il giovane, come appurato dagli uomini della “Benemerita”, si era appropriato dello zaino di un turista, per darsi successivamente alla fuga. Ne è scaturito un inseguimento a piedi, dove il Brigadiere Capo Equipaggio della pattuglia, ha avuto la meglio sull’atletismo del malvivente, trovando la borsa poi restituita alla vittima, insieme ad altri quattro cellulari provento di altrettanti reati della stessa specie. Il 22enne è stato tradotto presso la Casa Circondariale di “Borgo San Nicola” a Lecce.

Le denunce

Sempre i militari dell’Aliquota Radiomobile del N.O.R.M., nel corso dei continui controlli all’interno di Baia Verde, hanno deferito in stato di libertà un’altra persona, F.A., campano 28enne, perché sulla spiaggia si era impossessato di un borsello di un turista barese, con all’interno la somma contante di 500 euro, il tutto è stato restituito all’avente titolo.

Ad Aradeo, invece, i Carabinieri della Stazione locale hanno denunciato un giovane del posto, un 23enne, responsabile del furto di una borsa da donna con all’interno documenti vari e la somma di 750 euro.

A Sannicola un giovane neretino 19enne, M.G., è stato denunciato perché trovato in possesso di un coltello lungo 22 cm.

I controlli amministrativi

Baia Verde è stata altresì interessata da approfonditi controlli di natura amministrativa, che hanno riguardato in particolare venditori di cibo e bevande e friggitorie: un bar è stato sanzionato per aver somministrato bevande alcoliche ad un minore di anni 18.

Altri due venditori di panini sono stati multati il primo per aver esercitato la somministrazione di bevande in forma fissa anziché itinerante come previsto dalla licenza e il secondo per aver occupato abusivamente con tavolini e sedie un tratto di area demaniale superiore a quella concessa da licenza.

Le verifiche al rispetto del Codice della Strada

Infine non sono mancati controlli alla circolazione stradale: nella fattispecie sono due le denunce per guida sotto l’effetto di sostanze alcoliche. Due uomini, uno di Supersano, M.A. 55enne e un altro del modenese, M.D. 35enne, sono stati deferiti a piede libero per un tasso rispettivamente del 2,05 e 1,33 G/L, con conseguente ritiro delle patenti e sequestro veicoli.