Coronavirus: scomparso Rocco Merico, il dirigente della Provincia di Lecce contagiato

Era ricoverato presso il Dea dallo scorso 20 marzo. Le sue condizioni non sono mai migliorate e nella notte di Pasqua il suo cuore ha smesso di battere

Ha lottato per settimane contro il Coronavirsu, ma Rocco Merico, il 63enne dirigente della Provincia di Lecce non ce l’ha fatta a vincere la sua battaglia contro questo nemico invisibile. Si è spento nella notte di Pasqua al Dea di Lecce, dove era stato trasferito dal Santa Caterina Novella di Galatina, quando le sue condizioni si erano aggravate.

Era stato ‘Palazzo dei Celestini’ a raccontare il contagio dell’uomo, originario di Poggiardo.  I primi sintomi sospetti, la febbre che non accennava a scendere, il risultato positivo del tampone e il ricovero, necessario, dopo settimane di isolamento, di quarantena volontaria a casa in attesa dei test. Con una nota, la Provincia ha comunicato la dolorosa scomparsa dell’ingegnere, da più di 20anni al servizio dell’Ente di Corso Umberto I.

«Il presidente Stefano Minerva, i consiglieri, il direttore generale, il segretario generale, il capo di gabinetto, lo staff del presidente, i dirigenti e i dipendenti tutti ricordano con stima, affetto e commozione l’ingegnere Rocco Merico e si uniscono al dolore della famiglia in questo triste e doloroso momento» si legge.

«La Provincia di Lecce piange un Dirigente di straordinaria capacità che ha servito il Salento con grande passione e competenza».

Lascia la moglie, due figlie e una comunità che lo ha sempre stimato professionalmente e umanamente.

«Da dirigente della Provincia di Lecce, con competenza, professionalità e capacità umane ha contribuito alla realizzazione di opere strategiche per il nostro territorio, favorendone la crescita negli ultimi 25 anni. Resta il ricordo di una persona per bene, riservata, ma allo stesso tempo tenace nell’affermare il proprio punto di vista. Alla moglie, alle figlie e a tutti i familiari giungano le più sentire e sincere condoglianze» si legge nella nota a firma della Segreteria Provinciale del PSI di Lecce che ha voluto condividere il dolore della famiglia Merico.



In questo articolo: