Coronavirus, 20 nuovi casi in Puglia. 4 in provincia di Lecce

Sono venti i nuovi casi di coronavirus registrati nel bollettino epidemiologico della Regione Puglia. Sulla cartina si colora anche Minervino di Lecce

Zero tamponi positivi in provincia di Lecce, due in tutta la Puglia. Si era chiuso così il bollettino epidemiologico della Regione Puglia di ieri scritto sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento di promozione della Salute Vito Montinaro che, a margine, aveva “corretto” la notizia circolata su alcuni organi di stampa di una intera famiglia contagiata. Il test a cui erano stati sottoposti mamma, papà e piccolo, per essere entrati in contatto stretto con un positivo al Covid19 è risultato negativo per i genitori, positivo per il neonato che non presenta sintomi di rilievo.

Nell’ultimo report, invece, la conta dei nuovi casi di Coronavirus sale a 20. Su 1832 test per l’infezione da Covid-19 effetuati, 20 sono risultati positivi: 4 in provincia Bari, 12 in provincia di Foggia e 4 in  provincia di Lecce. Fermo, invece, il contatore dei decessi.

Tracciando un bilancio, dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 241836 test. 3967 sono i pazienti guariti. 112 sono gli “attuali positivi”.

Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 4631 così suddivisi:

  • 1.508 nella Provincia di Bari
  • 382 nella Provincia di Bat
  • 671 nella Provincia di Brindisi
  • 1198 nella Provincia di Foggia;
  • 561 nella Provincia di Lecce;
  • 281 nella Provincia di Taranto;
  • 30 attribuiti a residenti fuori regione.

Situazione sotto controllo

«Le persone risultate positive al Covid19 nelle ultime 24 ore si trovavano già in isolamento domiciliare in quanto erano a loro volta entrate in contatto diretto con casi positivi. Questo significa che il lavoro di contact tracing dei dipartimenti di prevenzione delle Asl e l’attività di sorveglianza attiva per chi si trova in isolamento domiciliare sta limitando al massimo la diffusione del contagio. In provincia di Foggia allo stato sono stati circoscritti tre focolai e messi sotto controllo» ha dichiarato il direttore generale della Asl di Foggia Vito Piazzolla.

Sotto controllo anche i casi nelle province di Lecce e di Bari individuati grazie all’intensa attività di screening, incluso chi arriva dall’estero, e di sorveglianza attiva.

Per quanto riguarda i quattro casi in provincia di Bari, il direttore generale della locale Asl Antonio Sanguedolce ha dichiarato che si tratta di due famiglie, individuate anche in questo caso grazie alla sorveglianza attiva e allo screening. «Presentano tutti sintomi lievi ed è già in corso l’attività di indagine epidemiologica per individuare i contatti stretti».



In questo articolo: