Era sfuggito all’Alt della Polizia. Revocati i servizi sociali a leccese 57enne

L’uomo era stato affidato in prova ai servizi sociali, ma dopo l’inseguimento con una volante degli agenti della Questura, nella giornata di oggi gli è stato ripristinato il provvedimento detentivo.

L’episodio incriminato, Leccenews24.it, lo aveva segnalato già pochi minuti dopo che era accaduto: lunedì 30 novembre scorso, intorno alle ore 17.30, durante un servizio di controllo del territorio, una volante della Polizia di Stato aveva notato tre persone e vicino a loro una Mini Cooper conosciuta alle Forze dell’Ordine perché in uso a pregiudicati.

Gli agenti della Questura, insospettiti, a quel punto, si sono avvicinati per svolgere un controllo e, nel mentre, l’autovettura in questione si è data prontamente alla fuga.
Da qui ne è scaturito un inseguimento da parte della volante per alcune vie cittadine.

La mini Cooper, a forte velocità, nell’intenso traffico cittadino, ha creato una situazione di pericolo e, solo grazie all’arrivo di una seconda autovettura della Polizia, che  sbarrava la strada nei pressi di Viale Taranto (a pochi passi da Porta Napoli, l’Obelisco e  Palazzo “Codacci Pisanelli, una delle sedi dell’Università del Salento) era costretta a  fermare la sua folle corsa.
 I tre uomini a bordo del veicolo, peraltro pluripregiudicati, sono stati indagati in stato di libertà per resistenza e l’autista anche sanzionato per infrazione al Codice della Strada.

Fra di loro era presente Oronzo Persano, leccese 57enne, sottoposto alla misura dell’affidamento in prova al servizio sociale disposta dal Tribunale di Sorveglianza.

Visto che, nella circostanza, l’uomo si era accompagnato ad altri pregiudicati in concorso con i quali aveva commesso un altro reato, nella giornata di oggi è stata disposta la revoca dell’affidamento in prova ai servizi sociali ed il ripristino della reclusione.



In questo articolo: