Il controllo e poi l’ arresto. Pusher 34enne beccato dalla Polizia

Un 34enne di Galatina è stato trovato con la droga in auto e in casa. La Polizia lo ferma al semaforo di viale Rossini e, dopo un breve inseguimento, scatta il controllo. Inevitabile l’arresto.

Il controllo dell’auto prima e della casa, poi, è stato fatale per un 34enne di Galatina, Alessandro Marino, e un amico, C.A. 23enne di Lecce.

Ieri mattina, in viale Rossini, una pattuglia del Reparto Prevenzione Crimine “Puglia meridionale” ha effettuato il controllo di una Chrysler PT Cruise di colore grigio con due persone a bordo che sono state, poi, identificate.

La vettura dei due è stata dapprima affiancata dall’auto degli operatori al semaforo rosso, all’incrocio di viale Rossini con via Merine. Alla vista dell’auto della Polizia l’autista della Chrysler ha dato segni evidenti di agitazione, cercando di allontanarsi rapidamente allo scattare del verde. Ne è nato un breve inseguimento, terminato con lo stop dell’auto fuggitiva.

È scattata la perquisizione nei confronti di Alessandro Marino, che ha consentito di ritrovare sei dosi di cocaina per un peso di gr. 2,4  e una dose di eroina, per un peso di 0,4 , il tutto nascosto nella tasca dei pantaloni indossati dal 34enne. Il passeggero, C.A., ha poi consegnato spontaneamente della marijuana sfusa, costituita in due pezzi per un peso di 0,3 gr.

La perquisizione è stata poi estesa all’abitazione di Marino e qui è stata trovata della marijuana, per un peso complessivo di gr 6,3 , un bilancino elettronico di precisione ed altro materiale per il confezionamento.

Al termine degli accertamenti, il 34enne di Galatina è stato tratto in arresto per il reato di detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente e C.A. segnalato amministrativamente per uso personale di sostanza stupefacente.



In questo articolo: