Il solito cliché: in casa non c’è nessuno e piombano i ladri, colpo da 15mila euro

Intorno alla mezzanotte di ieri, una banda di ladri ha rubato gioielli dentro due appartamenti confinanti. Pare che il bottino si aggiri intorno ai 15mila euro. Indagano gli agenti della Questura di Lecce.

Il solito cliché. Potremmo definirli così, attraverso un linguaggio cinematografico, gli atti predatori che avvengono nel territorio salentino. Peccato, però, che a differenza del lieto fine tipico di una pellicola, nella vita reale gli esiti siano tutto fuorché lieti. Parliamo dei furti perpetrati all’interno delle dimore altrui. Se, volendo azzardare una proporzione, dieci ne vengono sventati – grazie al duro lavoro compiuto quotidianamente dalle forze dell’ordine – altrettanti venti invece riescono eccome. Purtroppo le azioni criminose dei malviventi stentano a diminuire e l’ennesima prova la si è avuta intorno alla mezzanotte di ieri. Non uno, bensì due “colpacci” a danno di due appartementi confinanti in una via della città di Lecce.
 
Come in altra casi analoghi, i ladri avrebbero atteso che gli occupanti fossero tutti fuori per poi entrare di soppiatto. La fortuna, peraltro, agisce anche dalla loro parte. Pare infatti che l’allarme non fosse funzionante. E allora “vai col liscio”. Abitazione a soqquadro e un bel bottino di gioielli a disposizione dei malintenzionati. Secondo una primissima stima il valore economico della pregiata merce sottratta raggiunge quasi i 15mila euro.
 
Ma mica la storia finisce qui. Assolutamente no. Sono ingordi, assetati di crimine, senza scrupoli. Quindi decidono di far visita pure alla casa confinante. In questa circostanza, però, gli è andata male. L’allarme – stavolta funzionante – suona rumorosamente intimidendoli. Giusto il tempo di sgraffignare qualche oggetto prezioso qua e là. Dopodiché, la fuga. Sul posto, assieme ai colleghi della sezione scientifica, gli agenti della Questura leccese. Episodio che ricorda moltissimo la mole di furti registrata durante il ponte del 2 Giugno. Nell’occasione, i ladri stapparono anche alcune bottiglie di champagne, evidentemente per brindare alla riuscita dell’illecita operazione.



In questo articolo: