Tutti a mare, ma non i ladri: rubano preziosi e brindano alla bravata

Due ingenti furti quelli avvenuti nel lungo ponte del 2 giugno. Mentre tutti erano a mare, i ladri hanno agito in due abitazioni: particolare un caso: dopo aver rubato preziosi di vario tipo, i malviventi hanno anche stappato lo champagne.

Evidentemente, non tutti in questo appena terminato ponte del 2 giugno hanno trascorso la propria giornata nelle migliori località balneari salentine. Da un lato, chi era intento a postare selfie in compagnia dei propri amici; dall’altro, i soliti stakanovisti del capoluogo salentino. Ma attenzione, non parliamo di lavoratori incalliti, bensì i ladri che approfittano del giorno rosso sul calendario per mettere a segno furti coi fiocchi. È accaduto ancora – manco fosse uno spregevole cult – nel capoluogo barocco.

Bruttissima la scenda. Una coppia di commercialisti, il cui studio è adiacente alla loro abitazione (in via Lamarmora), rincasa e trova tutto a soqquadro. Mancano oggetti in oro per un valore economico di decine di migliaia di euro. I malviventi avranno sicuramente rovistato dappertutto prima di far proprio il materiale e fuggire “a pancia piena”, e solo grazie al bottino ricavato. Nella dimora dei due professionisti, i banditi hanno anche stappato bottiglie di spumante e “degustato” stecche di cioccolato e torroni. Segno evidente che la golosità di certa gente va ben oltre il lato monetario. Con i proprietari fuori città, dunque, non sarà stato difficile – avendone avuto tutto il tempo – rubare a loro piacimento qualunque cosa capitata sotto tiro.

Già qualche piccolo “assaggio” lo si ebbe intorno al 30 Maggio, allorquando i Carabinieri della Stazione di Santa Rosa dovettero intervenire nei pressi di un’abitazione di viale Ugo Foscolo. Qui, ignoti sono riusciti addirittura a scardinare una cassaforte a muro per poi prelevare oggetti preziosi per circa 80mila euro. Segno evidente che costoro non fossero affatto dei malintenzionati sprovveduti, bensì piuttosto esperi nel loro “mestiere”. Fortuna, però, che le autorità competenti operano con grande professionalità di fronte ad episodi di tale portata, spesso e volentieri riuscendo a rintracciare gli autori dei furti. Basti pensare, infatti, all'operazione compiuta lo scorso 27 maggio dai militari di Melendugno



In questo articolo: