In auto con 105 paia di scarpe griffate, ma contraffatte. Nei guai tre senegalesi

Tre senegalesi residenti in provincia di Lecce sono stati trovati in auto con scarpe firmate, ma appartenenti al mercato della contraffazione. Il controllo dei carabinieri e la denuncia.

In spiaggia se ne vedono tanti di venditori ambulanti che, borsone in spalla, se ne vanno in giro a vendere abbigliamento firmato, ma evidentemente contraffatto.
Ora, chiusi gli stabilimenti e gli ombrelloni, il commercio si è spostato prevalentemente sul ciglio delle strade, nelle aree pedonali, dedicate al passeggio.

Il mercato di prodotti di marca, contraffatti, è caratterizzato da numeri da capogiro con milioni di euro di fatturato. Per questo sempre alta è l’attenzione delle forze del’ordine

L’ennesima operazione anicontraffazione è stata compiuta a Latiano, dai carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di San Vito dei Normanni. I militari hanno deferito in stato di libertà tre senegalesi, residenti in provincia di lecce, di età compresa tra i 21 e i 34 anni. I giovani extracomunitari sono ritenuti responsabili, a vario titolo, di commercio di prodotti con segni falsi, uso di atto falso, ricettazione e guida senza patente.

Il tutto è partito da un controllo effettuato dagli uomini dell’Arma nel pomeriggio di ieri. I cittadini extracomunitari sono stati controllati a bordo di un'autovettura e trovati in possesso di 105 paia di scarpe di differenti marche e modelli, palesemente contraffatte.

I militari hanno anche accertato che il più anziano di loro era alla guida dei veicolo senza aver mai conseguito la patente ed esponeva sul parabrezza un contrassegno assicurativo contraffatto.

Il materiale trovato in auto è stato sottoposto a sequestro, come da procedura.



In questo articolo: