Scoppia un incendio nel capannone abbandonato: paura nella zona industriale di Presicce

Incendio improvviso quello divampato questa mattina a Presicce, nel cuore della zona industriale. Le lingue di fuoco hanno raggiunto il capannone dove un tempo insisteva un’impresa di prodotti alimentari. Provvidenziale l’arrivo dei pompieri.

Poteva costare decisamente più caro l’incendio che nel corso della prima mattinata di oggi si è sviluppato nel cuore della zona industriale di Presicce. È qui, infatti, che poco dopo le ore 9.30 si è generato un rogo nei pressi di un capannone che un tempo era la sede di un’azienda specializzata nella produzione e distribuzione di prodotti alimentari.
 
All’improvviso le lingue di fuoco sono riuscite a raggiungere tutto quello che avevano intorno, soprattutto grazie al vento copioso che da qualche giorno ha raggiunto l’intero territorio salentino. Fatto sta che il fumo e il fuoco si sono estesi nel giro di pochi secondi, riuscendo a incenerire non solo piante e sterpaglie, ma anche plastica, lastre e alcuni fusti di metallo contenenti scarti di lavorazione, dal probabile contenuto tossico.
 
Nell’area interessata, infatti, da qualche tempo erano in corso alcune operazioni di recupero della zona, dopo la vendita del capannone che un tempo apparteneva all’impresa alimentare.
 
Sono stati alcuni residenti dalla zona a lanciare l’allarme ai Vigili del Fuoco che, da distaccamento di Tricase e da quello di Ugento sono giunti a bordo di alcuni mezzi pesanti. Una volta domato il rogo, senza non poche difficoltà, i caschi rossi hanno spigato ai Carabinieri della locale stazione che non vi erano segni di dolo.
 
L’ipotesi più accreditata, quindi, resta quella della natura accidentale del vasto incendio, ma i militari di Presicce nelle prossime ore cercheranno di vederci ancora più chiaro. In corso, inoltre, la quantificazione dei danni.



In questo articolo: