Controlli dei Carabinieri del Nucleo Ispettorato dal Lavoro, sospesa l’attività per due aziende

I militari hanno scoperto lavoratori in nero. Comminate sanzioni amministrative pari a 40mila euro e ammende per 20mila.

Il Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro, con il supporto dei militari della Compagnia di Lecce e il personale dell’Ispettorato Territoriale del Lavoro del capoluogo, ha svolto nelle giornate del 25 e 26 maggio, una serie di servizi mirati di controllo a esercizi di ristorazione e pubblico esercizio, finalizzati al contrasto del lavoro nero e irregolare, oltre che alla salvaguardia della salute e sicurezza sui luoghi di lavoro nei comuni di Porto Cesareo e Melendugno.

Sono state due le aziende ispezionate e per entrambe si è proceduto alla sospensione dell’attività imprenditoriale.

Nel primo caso perché su 8 lavoratori presenti 4 sono risultati essere in nero, nel secondo, invece, per la mancata redazione del documento di valutazione dei rischi.

In totale sono state identificate 34 posizioni lavorative di cui 6 sono risultate “in nero” in quanto sconosciute alla pubblica amministrazione.

Sono state, altresì, comminate sanzioni amministrative pari a 40mila euro e ammende per 20mila.