Si lancia nel vuoto dal quarto piano dell’ospedale. Tragedia al “Fazzi”

Il corpo dell’uomo privo di vita è stato ritrovato questa mattina da una dipendente. Inutili i soccorsi l’uomo è morto sul colpo

Il corpo privo di vita è stato trovato da una dipendente che si era recata sul posto di lavoro.

Tragedia alle prime ore della mattinata di oggi presso l’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce, dove è stato trovato il corpo esanime di un uomo di 40 anni ricoverato presso il nosocomio leccese.

Sembrerebbe, da una prima ricostruzione degli inquirenti, che la vittima sia sfuggita ai controlli del personale medico per poi lanciarsi dal quarto piano.

Una volta fatta la scoperta la donna ha prontamente lanciato l’allarme e sul posto sono giunti i sanitari del 118 che altro non hanno potuto fare che constatare il decesso.

Con loro anche gli uomini delle Forze dell’Ordine che hanno compiuto tutti i rilievi del caso per stabilire con esattezza come siano andati i fatti.

Maggiori dettagli nelle prossime ore.



In questo articolo: