Tentano di rubare tre auto e un trattore: i vigilantes li mettono in fuga

Erano sulla Tuglie-Alezio con quattro mezzi rubati (tre auto e un trattore), ma incrociano una pattuglia de ‘La Velialpol’ e li costringono a fuggire. Sul posto, per i rilievi del caso, i carabinieri della Compagnia di Gallipoli.

Spesso gli incontri fortuiti risultano quelli più sorprendenti. Ti spiazzano, mettendo spesso in difficoltà la parte maggiormente colpita. Una consuetudine sociale che, in alcuni casi, potrebbe venire applicata anche agli atti di natura predatoria, sempre dalle percentuali alte nel territorio salentino. Prendiamo come esempio pratico la banda di ladri che nella notte appena trascorsa ha incrociato le guardie dell’Istituto di Vigilanza “La Velialpol” lungo il tratto stradale conducente da Tuglie ad Alezio. Costoro, col volto travisato da passamontagna – e aiutati dal buio notturno – avevano infatti preso di mira tre auto ed un trattore. L’arrivo degli agenti, però, avrebbe mandato tutto all’aria, costringendo questi “signori” ad abbandonare i mezzi rubati poco prima e dileguandosi a bordo di una Lancia K.

Insomma, un tentato furto dagli esiti negativi. Messi alle strette, hanno preferito lasciar perdere il “colpaccio”, scappando via a mani vuote. Sul posto, per i classici rilievi di rito, sono poi sopraggiunti i Carabinieri della Compagnia di Gallipoli, cui ora spettano le indagini per risalire agli autori del gesto criminoso. Non sarà certo una passeggiata, considerando la tempestiva fuga dei malviventi, ma i militari sapranno di sicuro ricavare qualche indizio tramite cui proseguire le investigazioni.

Fondamentale, pertanto, la tempestiva azione dei vigilantes. L’ottimo lavoro svolto dagli operatori privati, tra l’altro, porta alla mente pure un fatto avvenuto lo scorso 29 giugno: nell’occasione, la pattuglia di un istituto di Vigilanza riuscì a scongiurare l’ennesimo maxi furto di pannelli fotovoltaici situati nel circondario di Galatone. Anche lì intervennero i carabinieri gallipolini. 



In questo articolo: