Trovato alticcio al volante, perde la patente appena conseguita

Un 30enne di Carpignano salentino è stato fermato dalla Polizia e trovato positivo all’alcotest. La patente conseguita da poco è stata ritirata in attesa di sospensione, mentre l’auto è stata riconsegnata ai genitori.

L’estate del mare, delle serate al fresco con gli amici e…l’estate dei controlli delle forze dell’ordine. L’incremento delle presenze sul territorio fanno sì che i controlli si rendano necessari al fine di prevenire reati e eventuali incidenti anche gravi che possano consumarsi sull’asfalto.
 
Lo scorso weekend, tra le città più attenzionate per la presenza di vacanzieri vi è stata Otranto dove personale del locale Commissariato di P.S. ha effettuato numerosi servizi di controllo del territorio in corrispondenza dei luoghi di maggiore concentrazione e all’uscita del centro abitato. 

Sono state così identificate circa 142 persone e controllati 126 veicoli. In particolare, nelle notti tra sabato, domenica, lunedì e martedì è stato effettuato dai poliziotti del Commissariato di Otranto il controllo con etilometro per la verifica del livello di alcool presente nel sangue. Un controllo essenziale al fine di verificare che chi si mette alla guida di un veicolo sia presente a se stesso e non possa procurare danno a sé e agli altri,
 
Le attività hanno consentito di denunciare in stato di libertà un neopatentato di 30 anni, di Carpignano Salentino, trovato positivo al controllo nella fascia oraria tra le ore 22 e le ore 7.00 con un livello di alcol di 2,64 grammi litro superiore al limite consentito che per i neopatentati che deve essere uguale a 0.
 
E’ inevitabilmente scattato il ritiro della patente, mentre la vettura è stata riconsegnata ai genitori. Come sanzione la patente potrà essere sospesa da un anno e quattro mesi fino a tre anni.
 
Sono state inoltre elevate delle contravvenzioni al codice della strada ed in un caso a Giurdignano si è proceduto al sequestro amministrativo di un veicolo, non coperto da assicurazione.
 
Attenzione sulle strade, quindi, l’occhio vigile delle forze dell’ordine non si chiude mai.



In questo articolo: