Dal Salento al Sud America. Alessandra Amoroso pronta al grande passo con ‘Grito y no me escuchas’

La cantante salentina Alessandra Amoroso è pronta a conquistare il Sud America con ‘Grito y no me escuchas’, la traduzione di ‘Urlo e non mi senti’, il brano scritto per lei da Kekko dei Modà che verrà lanciato il prossimo 15 maggio.

Era rimasto chiuso in un cassetto, ma oggi il sogno di Alessandra Amoroso sembra ad un passo dal diventare reale. L’obiettivo è quello di seguire le orme di tanti  suoi illustri colleghi, gli stessi passi che hanno portato Laura Pausini, Tiziano Ferro, Eros Ramazzotti e Andrea Bocelli – solo per citarne alcuni –  ad allargare la loro popolarità anche al di fuori dei confini nazionali. La canzone italiana, in fondo, è da sempre amata in tutto il mondo tanto che ci sono brani come ‘Nel blu dipinto di blu’ meglio conosciuto come ‘Volare’ di Domenico Modugno o ‘Azzurro’ di Andriano Celentano che nonostante gli anni, i tanti anni trascorsi, continuano ad essere i più canticchiati all’estero.

Quel ‘momento’ sembra essere arrivato anche per la cantante salentina che, già forte dell’amore che la sua Big Family le  non le manca mai di dimostrale in Italia, ha deciso di allargare la famiglia conquistando anche l’America Latina. E per farlo ha scelto una canzone che proprio nel Belpaese ha riscosso un enorme successo.  Venerdì 15 maggio, infatti, la bella Sandrina –  reduce dal successo della biografia A Modo Mio Vi Amo – lancerà «Grito y no me escuchas», il primo singolo tutto in spagnolo, traduzione quasi letterale di «Urlo e non mi senti» il brano scritto per lei da Kekko Silvestre, leader dei Modà e contenuto nell’album “Il mondo in un secondo” del 2010.

Ad accompagnare il lancio internazionale, ovviamente, un videoclip realizzato dalle sapienti mani del regista Gaetano Morbioli, per il momento non ancora disponibile in Italia, bloccato per volontà della casa discografica su Youtube molto probabilmente per una precisa strategia commerciale. Dai commenti di Twitter, però, è possibile già fin da adesso intuire che la bella Sandrina non avrà problemi a far breccia nel cuore dei fan stranieri.  

L’avventura è stata anticipata come al solito via social network dalla stessa Amoroso in un accorato post rivolto ai suoi supporter «Non so come andrà, ma ho sudato, ho pianto, ho lavorato, ho sperato e tutto questo con voi accanto! Che Dio ci aiuti! Grazie».



In questo articolo: