Fashion Calendar 2014: quando la moda abbraccia la solidarietè

Dodici scatti per dodici pagine rallegreranno l’anno attraverso fotografie suggestive e d’impatto: ‘Fashion Calendar 2014’, progetto realizzato per raccogliere fondi da devolvere all’Associazione genitori onco-ematologia pediatrica ‘Per un sorriso in piè¹’ di Lecce.

Moda e solidarietà si prendono a braccetto e camminano insieme, pronte per regalare un personalissimo cadeaux natalizio a chi ne ha davvero bisogno. Dodici scatti per dodici sorrisi, tutti racchiusi in “Fashion Calendar 2014”, e aventi il compito di rallegrare l’anno che verrà attraverso fotografie oggettivamente molto belle, suggestive e d’impatto. Il progetto (presentato questa mattina a Palazzo Adorno) – ideato dall’architetto Salvatore Coroneo e da Davide Calò, quest’ultimo parrucchiere e Hair Staylist – prevede l'allestimento di un calendario dalla meritevole mission sociale, ma prima di tutto solidale: raccogliere fondi da devolvere all’Associazione genitori onco-ematologia pediatrica “Per un sorriso in più” di Lecce. Stilisti, professionisti della fotografia, hair stiylist, truccatrici e aziende del territorio hanno inteso sposare – per il secondo anno consecutivo – l’idea di collaborare al fine di donare speranza ai bambini meno fortunati. Il calendario 2014 annovera dodici pagine (una per ogni mese) e possiede come sfondi varie location sparse nelle province di Lecce e Brindisi.

«Ampia gratitudine va data agli organizzatori – ha sottolineato l’assessore comunale Attilio Monosi – perché il classico calendario, oggi luogo comune per via del gossip – assume finalità diverse. La sua singolarità risiede nella libertà di contribuire a questa iniziativa senza che ci sia un prezzo vincolato. Al di là della qualità che ho potuto notare, visibile in scatti del tutto competitivi con i migliori calendari, è bello vedere che, oltre al logo istituzionale, si alternano coloro che vogliono sostenere l’iniziativa. Il fatto che siano così numerosi, significa che l’associazione sensibilizza, ma anche gli operatori si fanno sensibilizzare».«Questo è il secondo anno che noi presentiamo fashion calendar – dice Paolo Calò – un progetto nato insieme a Salvatore Coroneo. Unisce la moda alla solidarietà in collaborazione con il Centro Salentino Acconciatori, che oltre alla formazione per parrucchieri persegue finalità sociali. L’anno scorso il formato era costituito da sei pagine, quest’anno invece abbiamo raddoppiato gli sforzi grazie alla partecipazione di più realtà. Tra feste natalizie e primi di gennaio contiamo di distribuire il doppio del calendari rispetto alla precedente edizione. Oltre a vivere nell’ambito della moda viviamo nella speranza di aiutare queste associazioni».

L’ultima testimonianza – non perché sia meno importante, anzi – proviene da una bellissima ragazza che ha partecipato al progetto. Le sue parole sono particolarmente sentite, poiché la riguardano da vicino. Teresa Vacca, modella aderente a “Fashion Calendar”, è infatti affetta da sclerosi multipla. In virtù di ciò,  l’aver aderito all’iniziativa ne valorizza ancor più il senso. Ma soprattutto le fa onore. «Il nostro impegno è stato proficuo, e indirizzarlo verso persone meno fortunate di noi ci ha premiato molto – ha dichiarato Teresa ai nostri microfoni – un vero onore, da parte mia. Ci ha arricchiti umanamente aiutare questa associazione, tra l’altro affrontando problemi molto importanti al giorno d’oggi, quali il cancro. Abbiamo focalizzato l’attenzione proprio su questo. Bisogna ricordare che non esistiamo solo noi».



In questo articolo: