A distanza di 30 anni torna il “Festival del Giglio d’Oro”, aperte le iscrizioni al concorso canoro per bambini

La manifestazione si svolgerà nel mese di giugno ed è dedicata ai ragazzi dai 5 agli 11 anni di età. Iscrizioni entro e non oltre il 31 dicembre.

Visti i tempi che si sono vissuti, viene voglia di fare un salto nel passato. Ed è quello che hanno pensato di fare a San Cesario i componenti dell’Azione Cattolica della Parrocchia di Sant’Antonio da Padova che nel corso di una riunione hanno deciso di far rinascere, dopo oltre trent’anni, il festival della canzone per l’infanzia.

Nel giugno del 2021 si svolgerà, quindi, la prima edizione del Festival Giglio d’Oro”, una vetrina canora dedicata ai ragazzi dai 5 agli 11 anni, a coloro che hanno nel cassetto un testo in lingua italiana inedito da tirare fuori e ai compositori.

Un “Giglio d’Oro” (denominazione scelta per rendere omaggio al Santo raffigurato con un fascio di gigli in mano) che vuol offrire un momento di festa nel segno dei valori di amicizia, rispetto e fratellanza oltre ad andare alla ricerca di nuovi talenti.

Nell’attesa di salire sul palco per esibirsi, chi è interessato al concorso potrà farlo inviando l’iscrizione entro e non oltre giovedì 31 dicembre 2020. Una registrazione che, dopo aver letto attentamente il regolamento, disponibile sulla pagina Facebook “Festival Giglio d’Oro”, si potrà inviare via email all’indirizzo: gigliodorofestival@gmail.com

Alcuni amici della nostra Azione Cattolica parrocchiale – dichiara Antonio Tarantino – ci hanno sollecitato a riproporre un festival di canzoni per bambini come si organizzava un tempo a San Cesario e considerando che per noi è una missione rendere protagonisti i più piccoli, abbiamo accettato o almeno ci stiamo provando.

Abbiamo l’obiettivo – continua – di realizzare un percorso composto da selezioni, prove e organizzazione per arrivare, a giugno, nel periodo dei festeggiamenti per il patrono della nostra parrocchia, quando si svolgerà il festival. Stiamo immaginando due serate ricche di emozioni, dove i ragazzi interpreteranno i brani selezionati degli autori che vorranno partecipare al concorso.

Per ora – conclude- è tempo di lavorare coinvolgendo gli autori di canzoni per bambini e le famiglie che vorranno far partecipare i figli. Aspettiamo le adesioni”.



In questo articolo: