Giuliano Sangiorni scrive, Adriano Celentano canta. Il risultato è¨ «io non ricordo (da quel giorno tu)»

Il nuovo singolo di Adriano Celentano, dal titolo ‘Io non ricordo (da quel giorno tu)’ è¨ in radio e in vendita su iTunes. Il testo è¨ stato scritto da Giuliano Sangiorgi.

In rotazione radiofonica dal 1 novembre ed in vendita su iTunes e in tutti gli store digitali. Il nuovo singolo di Adriano Celentano, «Io non ricordo (da quel giorno tu)» composto da Giuliano Sangiorgi ed eseguito dai Negramaro, è un piccolo capolavoro , un antipasto che anticipa l’uscita dello Special Box

«Lo sai che non ricordo più se c’era il vento o avevi grandi occhiali scuri, per non tradire dentro gli occhi un’emozione che non volevi mi toccasse i primi sguardi…». Già dalla prima strofa si intuisce che siamo di fronte ad un “capolavoro musicale” frutto di un mix perfetto tra la voce di Adriano Celentano e la mano di Giuliano Sangiorgi che ha composto il brano. Se poi ci sono i Negramaro a suonare allora non resta che fermarsi ad ascoltare con attenzione come la musica possa diventare poesia.  «Io non ricordo (da quel giorno tu)» è il nuovo singolo del molleggiato che arriva “a sorpresa” per anticipare lo special box «…Adriano» che conterrà quattro dischi, di cui 3 best e un live oltre allo Special Collection Book di 68 pagine.
Una canzone malinconica, che parla di un amore consumato, antico quanto la passione capace, ancora, di animarlo, di un sentimento che non perdona se  vissuto in maniera viscerale. «Ma sono certo che da quel giorno tu mi sei scoppiata dentro e cosa importa se non ricordo più se nella pelle ci sei ancora tu».
Una «meraviglia» come l’ha definita Vincenzo Mollica, in un servizio di "DoReCiakGulp" la rubrica settimanale del Tg1, una canzone bella e triste, interpretata dall’artista che «non sapeva parlar d’amore…».

Un ritorno in grande stile, come solo Celentano sa fare, non solo in radio ma anche sul piccolo schermo complice uno speciale tv di Canale 5 che andrà in onda a dicembre, forse a metà mese, e sarà una sorta di rielaborazione di Rock Economy, il megashow presentato in due sere all’Arena di Verona l’anno scorso con il tutto esaurito.