Francesco Maria Mancarella racconta il suo album, “Condivisioni nato per ridare significato a questo termine”

Intervista all’artista salentino che lo scorso 19 giugno ha pubblicato il suo lavoro discografico. Il 28 luglio parte da Oria il suo tour e con lo spettacolo “Mertamofosi” sarà in giro per l’Italia al fianco dell’attore Enrico Lo verso.

Quando è nata l’etichetta discografica “L’Arca del blues”?

L’Arca del blues è nata nel 2013 con l’intento di promozionare i giovani artisti del territorio

Qual è la storia musicale della tua famiglia?

Sono ormai 70 anni che la mia famiglia è nel mondo della musica, mio nonno Checco è stato il capostipite di questa generazione. Negli anni ’50 trasferitosi a Roma, iniziò a collaborare con i volti noti del panorama musicale dell’epoca. È stato maestro musicale di Fiorella Mannoia, Amedeo Minghi e Pappalardo ed anche pianista del grande cantate lirico Tito Schipa.  Hanno continuato la generazione mio padre (Ferdinando Mancarella) e mio zio (Giorgio Mancarella) lavorando in musica per tanti anni nella RAI. Adesso io e mio fratello (Lorenzo Mancarella) portiamo avanti la nostra “bandiera” musicale.

Qual è invece la tua storia musicale?

Io nasco come pianista. Da piccolo sono stato uno studente di musica classica per poi passare, in età adulta, alla musica Jazz. Ho studiato musica classica e composizione per musica da film. Il mio passaggio alla musica Jazz, è avvenuto poiché quest’ultima è la consacrazione massima della creatività. Tramite la musica Jazz puoi improvvisare, con la composizione puoi creare e tramite il pianoforte che dipinge puoi guardare la tua musica.

Quando è nata l’idea del pianoforte che dipinge?

L’idea del pianoforte che dipinge è nata poiché ho sempre amato l’arte moderna, ed avevo necessità che la mia musica si materializzasse in qualcosa di unico. Prendendo spunto dall’arte contemporanee, ho cercato di contestualizzare la mia arte musicale su tela creandone un prodotto sinestetico (processo in cui l’arte pittorica si unisce l’arte musicale). Grazie alla mia invenzione sono stato ospite la fiera Maker Faire a Roma (il più importante spettacolo al mondo sull’innovazione). Sono stato ospite anche del Medimex a Bari nel 2014 tramite il concorso Musicup e recensito su RAI Radio 2, Corriere Innovazione, Corriere della Sera e Millionaire.

Quando partirà il tour di presentazione del disco?

Con il mio pianoforte che dipinge, a breve, inizierà il tour estivo a partire dal 28 Luglio ad Oria nel centro storico. Ed in più, con lo spettacolo “Metamorfosi”, saremo in giro per l’Italia con Enrico Lo Verso dove suonerò tutti i brani del mio nuovo disco. Il tour estivo di quest’anno completa quello invernale che ha toccato le città di Napoli, Roma, Bari e Leverano.

Quando è nato “Condivisioni”?

Nasce 1 anno e mezzo fa quando ho registrato 3 colonne sonore a Sofia in Bulgaria con la “Bulgarian National Radio Symphony Orchestra” in uno degli studi di registrazioni più grandi d’Europa. Che fanno parte dell’album.

Quando è stato completato?

Il disco è stato completato nel 2017 ed è prodotto da “Dodicilune” all’interno della collana “Controvento”, ed è stato completato con alcuni pezzi riarrangiati eseguiti in precedenza con il pianoforte che dipinge. Ad esempio, il brano “fissità” è una rielaborazione di una delle primissime tele prodotte con questa particolare tecnica. Nel disco mi hanno accompagnato il clarinetto e il beatbox di cui si occupano rispettivamente mio fratello Lorenzo Mancarella e Filippo Scrimieri. Ospite speciale il chitarrista Luca Colombo storico chitarrista della RAI e di molti artisti noti al pubblico.

Come mai hai deciso di chiamare l’album “Condivisioni”?

In questa società in cui tutto è condivisibile tramite i social ed i mezzi di comunicazione abbiamo perso il vero senso del termine“condividere”. Per questo tutto quello che è all’interno del disco, è stato un processo di condivisione musicale tra me ed i miei colleghi.

Dove sono stati registrati i restanti 5 brani?

I restanti 5 brani sono stati registrati in Italia tra Brindisi e Roma in alcune delle più grossi studi di registrazione.

Hai intenzione di proporre uno spettacolo dal vivo per il territorio pugliese?

A fine tour sarebbe mia intenzione omaggiare il pubblico pugliese con alcuni spettacoli di presentazione dal vivo.

Quando è uscito l’album? E dove si può trovare?

L’album è uscito ieri ed è acquistabile in tutti digitalstore. Mentre la copia fisica nelle migliori librerie ed è distribuito da “IRD”.

Riccardo Ciccarese


In questo articolo: