Centro storico, M5S attacca il Comune

Movimento 5 Stelle contro la giunta Perrone per il mancato interesse verso il centro storico della città di Lecce.

Gli attivisti del Movimento 5 Stelle – Meetup Salentini Uniti con Beppe Grillo si scagliano contro la giunta Perrone, rea a loro dire di trascurare il centro storico e lasciare al loro destino l'enorme patrimonio della culla del Barocco.

Magari qualche residente o turista trovandosi a passare da Piazza S.Oronzo, e vedendo transenne e rovine nei pressi dell’Anfiteatro Romano, ha pensato che il Comune, in accordo con la sovrintendenza ai Beni culturali, in previsione della scrematura sulla scelta della futura capitale culturale d'Europa, stesse provvedendo a scavi e restauri di manutenzione del nostro più rappresentativo tesoro archeologico.

Nella piazza principale del capoluogo salentino ci sono dei problemi che tardano ad essere risolti. Gli attivisti del M5S – Meetup Salentini Uniti con Beppe Grillo sono sul piede di guerra e non ammettono certe mancanze da parte del Comune leccese contro cui si scagliano e dicono: “Le transenne delimitano l’area in cui da ormai un mese un muretto di cinta dell’Anfiteatro è crollato, a cui si aggiungono i resti di una panchina demolita lo scorso fine settimana. Il Comune di Lecce ha una ben curiosa idea del ruolo di “Capitale della Cultura”, sembra infatti ritenere che possedere un patrimonio archeologico di indubbio valore sia sufficiente a far valere il peso della propria candidatura”.

I pentastellati continuano nel loro intervento e dicono: “Qualora all’amministrazione non fosse chiaro, facciamo presente che contano in maniera preponderante le capacità di gestione di una tale patrimonio, che in questo caso sono ovviamente scarse. Abbiamo davvero a cuore l’interesse della nostra città, oppure desideriamo esibirci nella solita propaganda di facciata, partendo già potenziali perdenti nella sfida con altre contendenti?”  



In questo articolo: