Scorrano, si dimette l’opposizione. Si va verso il consiglio comunale monco

Mario Blandolino, Rossella Presicce, Annalisa Mariano e Mirko Urso hanno formalizzato nel Consiglio Comunale le loro irrevocabili dimissioni. Nessuno dei candidati di ‘Passione Scorrano’ subentrerà al loro posto

Con le dimissioni in blocco dei quattro consiglieri di opposizione, il Consiglio Comunale di oggi segna per Scorrano una strada difficile, se non impossibile da percorrere. Che l’aria non fosse delle migliori lo si era capito nei giorni scorsi con il continuo “botta e risposta” tra gli esponenti seduti in Municipio. Poi, l’addio della Presidente dell’Assise, Annagrazia De Cagna aveva fatto precipitare la situazione fino al ‘destino’ scritto questo pomeriggio per l’amministrazione condotta da Guido Stefanelli.

Mario Blandolino, Rossella Presicce, Annalisa Mariano e Mirko Urso salutano e se ne vanno. Per loro non ci sono più le condizioni politiche per poter proseguire. Anzi, come hanno detto e scritto in più occasioni, auspicano le dimissioni del primo cittadino e il ritorno alle urne.

Hanno incartato, a quanto è dato di sapere, l’ok da parte degli altri candidati nella lista “Passione Scorrano” che saranno chiamati a subentrare al loro posto in Consiglio che a tale richiesta ci sarà da parte loro un netto rifiuto.

L’obiettivo è quello di lanciare un messaggio forte e chiaro a Stefanelli e alla sua maggioranza: «Se volete amministrare la città in queste condizioni ve ne assumerete in solitudine tutte le responsabilità».

La maggioranza, quindi, si trova a contare sette consiglieri e non otto quanti ne prevede la norma, dal momento che dopo le dimissioni della De Cagna i due candidati in lista chiamati a rimpiazzarla hanno dato forfait.

Si va verso una situazione veramente complicata con una Assise che anziché contare su 12 consiglieri (otto di maggioranza, quattro di opposizione) sarà formata soltanto da sette membri. Consiglio monco, lo chiamano. Al di là della terminologia tecnica, il messaggio che arriva alla comunità di Scorrano è molto chiaro ed è quello dell’isolamento del Sindaco Stefanelli e della sua maggioranza che, invece, gli si stringe intorno.

 



In questo articolo: