Verso Brescia–Lecce, tifosi ‘appesi’ alla decisione del Gos. Si gioca sabato ma l’ok alla trasferta arriverà solo giovedì

Se la data della partita con la squadra di Mario Balotelli era conosciuta sin dal 29 luglio scorso, solo dopo la riunione del Gos di giovedì mattina i tifosi del Lecce avranno o meno il via libera alla trasferta.

Dovranno aspettare la riunione di giovedì del Gos di Brescia per sapere se e come organizzare la propria trasferta i tifosi del Lecce che vogliono seguire i giallorossi impegnati nella sfida di sabato prossimo contro le Rondinelle di Mario Balotelli.

Sembra assurdo che per una partita di cui si conosce la data di svolgimento sin dal giorno della presentazione in pompa magna del calendario del campionato di calcio, ovvero da fine luglio, si debba arrivare a poche ore dallo svolgimento del match per sapere se la trasferta sarà libera e quindi aperta a tutti o se sarà riservata soltanto ai leccesi residenti in Salento ma possessori della tessera del tifoso o ancora soltanto agli innamorati dei colori giallorossi che vivono lontano dalla Puglia.

Nessuna organizzazione degna di questo nome ma la solita improvvisazione che certo non avvicina la gente agli stadi e al calcio in generale.

Solo e soltanto dopo la riunione del Gruppo Operativo Sicurezza bresciano si saprà il da farsi. Nel frattempo si vive d’attesa e chi vorrebbe prepararsi a seguire gli uomini di Liverani per quella che si annuncia una sfida fondamentale sul cammino della salvezza non ha che da attendere.

Cos’è il Gos

Come è noto, a partire dal 2003, dopo il verificarsi di gravi episodi di violenza, venne varata una normativa finalizzata a disciplinare l’accesso dei tifosi, soprattutto di quelli ospiti, alle sfide pallonare. Da allora le società organizzatrici di match calcistici sono responsabili, tra l’altro, del controllo dei titoli di accesso, dell’instradamento degli spettatori e più in generale del rispetto del “Regolamento d’uso dell’impianto”. Tutta l’attività viene svolta sotto la vigilanza del cosiddetto Gruppo Operativo Sicurezza che opera presso ogni impianto sportivo ed è presieduto da un funzionario di Polizia, nominato dal Questore. Del G.O.S. fanno parte funzionari dei Vigili del Fuoco, del servizio Sanitario, della Polizia Municipale nonché il Delegato per la sicurezza (chiamato a garantire la direzione e il coordinamento operativo degli steward) e il Responsabile del pronto intervento nell’impianto di gioco.

Verso Brescia-Lecce

Fatto sta che bisognerà attendere giovedì per saperne di più. La sfida tra Brescia e Lecce si giocherà allo Stadio Rigamonti sabato 14 dicembre alle ore 15.00. I biancoblu, reduci da un’importante vittoria a Ferrara contro la Spal, che ha sancito il feeling con l’allenatore della promozione in A Eugenio Corini (richiamato in tutta fretta da Patron Massimo Cellino dopo tre partite in cui aveva affidato la squadra a Fabio Grosso) se la dovranno vedere con un Lecce che in trasferta ha dimostrato di non temere nessuno.

I giallorossi sono reduci dal pareggio casalingo in rimonta con il Genoa che ha dimostrato la grinta dei giocatori ma anche alcuni limiti. Rimane l’amaro in bocca anche perché il primo gol dei rossoblu poteva essere annullato dal Var per la posizione di offside dell’attaccante Pinamonti ma gli arbitri in sala regia non hanno ritenuto di avvertire il Signor Rocchi.



In questo articolo: