Lecce-Chievo 4-2. Apre Maggio, Coda abbonato alla doppietta e Pettinari fa il primo in giallorosso

I salentini chiudono la gara nella prima frazione e conquistano il secondo successo di fila. Nella ripresa si rilassano e rischiano troppo. Martedì c’è il Venezia.

Dopo la più che convincente vittoria ottenuta domenica sera contro la Reggiana, nella quale i giallorossi oltre ai tre punti hanno portato a casa una prestazione sugli scudi che ha quasi sfiorato la perfezione, questo pomeriggio, i ragazzi di mister Eugenio Corini sono scesi in campo nella sfida che li ha visti opposti al Chievo Verona.

In occasione della gara con la compagine gialloblu, che i salentini hanno giocato con una maglia celebrativa in occasione dei 113 anni del club, il tecnico bresciano recupera Mancosu e Rodriguez, costretti a dare forfait last minute contro gli emiliani e con loro anche Dermaku e Listkowski, che però non fanno parte dell’undici inziale, visto che l’allenatore ha deciso di confermare in toto la formazione scesa sul terreno di gioco del “Mapei Stadium”.

La formazione iniziale

Il Lecce si schiera quindi in campo con il consueto 4-3-1-2 con: Gabriel in porta; difesa composta da Maggio, Lucioni, Meccariello e Gallo; Bjorkengren, Hjlmand e Majer in mediana; Henderson a sostegno del tandem d’attacco Coda-Pettinari.

Primo tiro subito in gol

Dopo un periodo di studio i giallorossi vanno in gol al primo tiro. Lancio per Pettinari che stoppa e passa ad Henderson, il calciatore gallese controlla e di tacco serve l’accorrente Maggio che controlla e all’interno dell’area controlla e di sinistro trafigge Semper.

Pareggio Chievo

Al 22, anche in questo caso alla prima occasione, arriva il pareggio del Chievo. Corner teso di Di Gaudio, Meccariello perde la marcatura su Obi che di testa trafigge Gabriel.

Al 25mo Occasione per il Lecce, Corner di Henderson, tiro dio coda da buona posizione, ma la palla viene deviata da Rigione.

Nuovo vantaggio giallorosso

Al 26mo Lecce nuovamente avanti. Ancora un corner di Henderson, la palla arriva a Meccariello che di testa la dà a coda che controlla e con un tiro di collo pieno, mette la palla all’angolino sinistro dell’estremo difensore gialloblu.

Tris di Coda

Al 38mo arriva il terzo gol dei salentini. Hjulmand recupera palla a centrocampo e si invola in solitaria verso l’area di rigore, giunto al limite, alza lo sguardo e passa all’accorrente Coda che controlla e di destro trafigge Semper (leggi le pagelle dei giallorossi).

Poker di Pettinari

Al 43mo i giallorossi calano il poker. Percussione di Maggio sulla destra, cross per l’accorrente Pettinari che di testa mette in rete. Per la punta ex Trapani è il primo gol con la maglia del Lecce.

Il secondo tempo

La ripresa si apre con un doppio cambio per i giallorossi. Fuori Gallo e Majer e dentro rispettivamente Zuta e Yalcin

Al quarto il tiro al volo di Nikolv su cross di Zuta va alto.

Il Chievo accorcia

All’ottavo arriva il secondo gol del Chievo. Punizione dal limite di Mogos, la palla impatta sulla barriera e Gabriel arriva in ritardo e la sfera si insacca sull’angolino in basso alla destra dell’estremo difensore brasiliano.

Rigore per il Chievo

Al 16mo calcio di rigore per il Chievo. De Luca si presenta solo davanti a Gabriel che lo anticipa, ma dopo aver preso palla travolge l’attaccante clivense, per il sig. Aureliano è penalty. Sul dischetto si presenta Leverbe che manda alle stelle.

Al 24mo occasione per il Chievo. Henderson sbaglia il passaggio a Meccariello e la palla giunge a De Luca che tenta il pallonetto dalla distanza mandando altissimo. Al 40mo la punizione dal limite di Ciceretti viene respinta sulla linea da Lucioni. Al secondo minutio di recupero Il colpo di testa di De Luca va alto di pochissimo

La speranza era quella che i giallorossi ripetessero la prestazione vista contro la Reggiana e anche con il Chievo, diretta concorrente, è arrivato il successo convincente. Gli uomini di Corini hanno confermato la crescita vista in Emilia Romagna e anche quando hanno subito la marcatura del pareggio si sono ripresi immediatamente andando nuovamente in vantaggio di lì a poco. Certo, la compagine salentina a risultato acquisito ha smesso di giocare, subendo il secondo gol e rigore a parte, hanno rischiato in un’altra occasione ma, fortunatamente, questa volta, la vittoria è giunta lo stesso. Martedì si torna in campo nel turno infrasettimanale nella gara contro il Venezia.  

Tabellini

U.S. Lecce: 21 Gabriel, 2 Maggio, 5 Lucioni ©, 6 Meccariello, 9 Coda (38 st Stepinski), 20 Pettinari (18 st Yalcin), 23 Björkengren, 25 Gallo (1 st Zuta), 37 Majer (1 st Nikolov) 42 Hjulmand, 53 Henderson (31 st Mancosu). A disposizione: 1 Bleve, 30 Borbei, 8 Mancosu, 10 Yalçin, 14 Stepinski, 16 Nikolov, 17 Dermaku 19 Listkowski 24 Zuta, 77 Tachtsidis 99 Rodriguez. Allenatore: E. Corini

Chievo Verona: 33 Semper, 5 Rigione, 10 Obi © (1 st Palmiero), 11 Di Gaudio (15 st Ciciretti), 13 Renzetti, 15 Vaisanen (20 pt Leverbe), 16 Garritano, 18 Canotto, 24 Viviani (30 st Bertagnoli), 32 Mogos, 98 De Luca. A Disposizione 1 Seculin 6 Leverbe 8 Zuelli 9 Fabbro 14 Palmiero 17 Giaccherini 21 Pavlev 26 Bertagnoli 27 Cotali 89 Gigliotti 93 Margiotta 99 Ciciretti. Allenatore A. Aglietti

Arbitro: Aureliano di Bologna; Assistenti: Margani-Rossi, IV Ufficiale: Marinelli

Marcatori: 9 Pt Maggio (L) 22 pt Obi (CV) 26pt 38 pt Coda (L) 43 pt Pettinari (L) 8 st Mogos (CV)

Note: ammonito 18 pt Obi (CV) 41 pt Majer (L) 43 pt Pettinari (L) 7 st Maggio (L) 9 st Meccariello (L) 29 st De Luca (CV) 34 st Bertagnoli (CV) recupero 2 pt 3 st angoli 5-1 per il Chievo



In questo articolo: