Campionato 2013/2014, la giornata dei leccesi in Serie A

Solo questa sera in Sassuolo-Juventus, saranno in tre che negli scorsi anni hanno vestito la maglia giallorossa. Ma sono molti i giocatori protagonisti nel Massimo Torneo che hanno giocato tra i salentini

Il Lecce autentica fucina di talenti che, partiti dalla squadra giallorossa, nel corso degli anni si sono imposti in Serie A, ritagliandosi spazi importanti e, in alcuni casi divenendo autentici protagonisti del Massimo Torneo.

Cosa fanno adesso molti di questi e, soprattutto, quali sono le prestazioni cui stanno dando vita nell’ultimo Campionato di Calcio di Serie A? Proviamo in questo articolo ad analizzare le loro prestazioni:

Nel posticipo di questa sera tra Sassuolo e Juventus, a guidare le due compagini saranno rispettivamente, Eusebio di Francesco, allenatore del Lecce nella stagione 2011/2012 e Antonio Conte, centrocampista giallorosso degli anni ’80. Tra i bianconeri, però, figura anche Mirko Vucinic autentica scoperta dell’allora direttore sportivo leccese Pantaleo Corvino che oggi, con ogni probabilità siederà in panchina.

Nella sfida tra Torino e Udinese sono stati quattro gli ex in campo: Giampiero Ventura, tecnico dei granata, autore, quando sedeva sulla panchina giallorossa, del doppio salto dalla C alla A nei primi due
anni dell’era SemeraroGiuseppe Vives, centrocampista indomito amatissimo dalla curva nord del “Via del Mare” e, tra le file bianconere, Luis Fernando Muriel e Basta.

Tre ex anche in Atalanta-Genoa tra gli orobici, assente l’esterno Brivio ha preso parte alla gara il difensore Stendardo, mentre nei liguri ha disputato l’intera gara, dimostrandosi uno dei migliori in campo, il centrocampista, Andrea Bertolacci.

In Verona-Catania tra i gialloblu ha disputato tutti i 90 minuti Donadel, mentre, all’attaccante Cacia si è dovuto accontentare del quarto d’ora finale. Da ricordare, però, che gli etnei, in questa stagione, sono stati allenati anche dall’ex tecnico del Lecce, Gigi De Canio, prima del suo esonero.

Solo panchina, invece, per Gianni Munari, in forza ai crociati in Cagliari-Parma, terminata con la vittoria dei sardi.
Nella vittoria esterna della Lazio sul campo del Livorno, invece, tra i capitolini la regia è stata come sempre affidata a Ledesma, gli uomini di Nicola, invece, hanno schierato in campo l’esterno Mesbah.

Il difensore centrale Dainelli ha giocato dal primo minuto nel Chievo Verona sconfitto in rimonta dalla Sampdoria.

Negli anticipi di sabato, invece, autentico protagonista della gara Bologna-Fiorentina, autore di una doppietta e di un assist, è stato il colombiano Cuadrado, ma ha disputato la partita anche l’esterno di difesa Tomovic, mentre, il portierone Antonio Rosati si è accomodato in panchina.