Lecce, a Ischia vietato sbagliare. Miccoli, tocca a te

La carenza di pedine nel reparto avanzato potrebbe rilanciare Fabrizio Miccoli dal primo minuti contro l’Ischia Isolaverde. Per risollevare le sorti del Lecce servono soprattutto i suoi gol. Diversi moduli al vaglio di mister Lerda

La posizione in classifica non deve ingannare. Il campionato di Lega Pro, si sa, negli anni ha accresciuto il proprio livello tecnico, annoverando calciatori esperti – di cui molti dal trascorso importante – a giovani interessanti. Ragion per cui, qualsiasi gara nasconde delle insidie, persino quella che sulla carta potrebbe sembrare tendenzialmente facile. E il Lecce lo sa benissimo.Dopo la doppia sconfitta contro Foggia e Martina Franca, i tifosi attendono una pronta risposta da parte della squadra. Perché se è vero che, come dice un famoso proverbio, 'a volte anche i grandi cadono', sarebbe il caso che non sopraggiunga una terza delusione consecutiva. 

ALLARME ATTACCANTI – Dalla diramazione dei convocati del tecnico Franco Lerda, si evince chiaramente un'emergenza del reparto avanzato, considerando che dal Salento sono partiti solamente Doumbia, Miccoli e Della Rocca. La speranza è che l'assenza di Davide Moscardelli – per gli amici @moscagol – non pesi troppo nell'arco del match. Proprio grazie alle ultime performance del bomber barbuto, infatti, i salentini hanno potuto resistere nelle vette alte della classifica. Un monito in più, questo, per capitan Miccoli

LA CHIAVE MICCOLI – Il 'Romario del Salento' sentirà maggiormente la responsabilità di risollevare il morale alla compagine leccese, adoperandosi attraverso i suoi gol d'autore. Davanti a questa 'crisetta', serve una scossa da parte del capitano. Un gesto concreto che possa determinare l'esultanza postuma all'aver gonfiato la rete. Tutti sappiamo che può farcela. C'ha i numeri e i tifosi credono in lui. La voglia di riscatto, accentuata dalle ultime presenze in panchina, giocherà pertanto un ruolo fondamentale. 

LE PROBABILI FORMAZIONI – Tante le ipotesi al vaglio dell'allenatore di Fossano. Probabile che quella del 4-3-1-2 sia la migliore: Bogliacino titolare, Carrozza e Doumbia in panchina e tandem d'attacco composto da Miccoli e Della Rocca. Non si eclude, però, nemmeno il 4-3-3. A quel punto Carrozza e Doumbia supporterebberò l'unica punta Miccoli. Poco gettonanta, ma possibile, l'idea di schierare un 4-4-2 con Carrozza e Doumbia nelle vesti di esterni di centrocampo, e davanti la coppia Miccoli-Della Rocca

 



In questo articolo: