Lecce, al lavoro per trattenere i big

Sono tanti i giocatori in prestito da altri club che il sodalizio di “Piazza Mazzini” vorrebbe con sè© anche il prossimo anno. Tra questi Dinzi, Beretta, Zigoni, Doumbia è¨ Lopez

Dopo le conferme di Lerda, Salvi e Papini ed il riscatto di Perucchini, prosegue il lavoro del responsabile dell’area tecnica giallorossa, Antonio Tesoro, per rafforzare la rosa salentina in vista del prossimo Campionato di Lega Pro.

La volontà del club di “Piazza Mazzini”, si sa, è quella di partire con un buon 70% dei giocatori che hanno disputato il Torneo appena trascorso, ma perché ciò possa avvenire sarà necessario riuscire a convincere alcuni calciatori – e i club che detengono il cartellino – ad accasarsi a Lecce almeno per un altro anno.

È il caso del difensore Marcus Diniz, di proprietà del Milan che, al dire il vero, ha già manifestato l’intenzione di giocare ancora in Salento.

Discorso diverso, invece, per quel che riguarda Zigoni e Beretta che la società vorrebbe ancora con sé ma che, al contempo, sono cercati, soprattutto il secondo, da diversi club, anche di categoria superiore. Ad ogni modo si stanno svolgendo le trattative con il sodalzio di “Via Turati”, proprietario del cartellino.

Stesso discorso vale anche per gli esterni Doumbia e Lopez che hanno estimatori in Serie B.

E se del futuro di Miccoli se ne parlerà la prossima settimana quando è in programma l’incontro tra il “Romario del Salento” e la famiglia di Spinazzola, si va sempre alla ricerca di un bomber di categoria.

Su questo punto le cose nelle ultime ore si sarebbero complicate. Felice Evacuo, su cui si erano concentrate le attenzioni, infatti, contattato dalla Salernitana, ha indicato il club di Lotito come prima scelta e l’altro attaccante su cui era puntato l’interesse, Umberto Eusepi, nella giornata di ieri si è accasato con il Benevento.

In queste ore sembrerebbero avviati contanti con il marocchino Rachid Arma ex Carpi e Pisa.