Riparte il Campionato di Serie A, il Lecce sfida l’Hellas dell’ex Marco Baroni

Dopo la sosta per gli impegni delle nazionali per i giallorossi gara con la squadra dell’ex tecnico che ha ottenuto promozione e salvezza negli ultimi due tornei

Le nazionali si sono prese la scena nello scorso weekend, lasciando i tifosi delle squadre dei club a bocca asciutta. Finalmente, torna la Serie A in tutto il suo splendore. Il gioco si fa duro perché da questo punto in poi, il campionato non si fermerà fino a marzo 2024. Un tour de force fatto di scontri diretti e sfide proibitive.

Il percorso del Lecce passerà dalla città di Giulietta e Romeo. Un classico del calcio italiano. Nord e Sud si scontrano, i punti in palio varranno doppio. Lecce e Verona sono chiamate ad uno scontro diretto che arriva in un momento delicato per entrambe. Il Verona, a otto punti e penultimo in classifica, viene da cinque sconfitte consecutive, tanto da mettere mister Marco Baroni sulla graticola. Quella di lunedì, contro la sua vecchia squadra, sarà determinante per il suo futuro. I giallorossi, ancora arrabbiati e delusi per una vittoria strappata sotto gli occhi dei quasi trentamila del Via del Mare contro il Milan, non vogliono dimenticare quando di buono è stato fatto. Battere il ferro finché caldo. Perché la vittoria manca dal 22 settembre contro il Genoa. Perché lunedì sarà uno scontro diretto e non si dovrà sbagliare. Sarà importante mantenere la distanza di sicurezza dalla terzultima in classifica.

Mister D’Aversa, durante queste due settimane, ha lavorato sodo per affinare alcuni meccanismi e per alimentare un gruppo già abbastanza rodato. Dispiace per non essere riusciti a svuotare l’infermeria. Purtroppo, Almqvist e Kaba si allenano a parte, svolgendo sessioni personalizzate. Si spera di recuperare almeno Kaba. Anche perché, in mezzo al campo, non ci sarà Ramadani. Il centrocampista albanese è stato fermato per squalifica. La nota positiva sul centrocampo riguarda Gonzalez. La giovane promessa giallorossa è entrata benissimo contro il Milan, giganteggiando davanti ad un centrocampo tra i primi in Italia. La ripresa dello spagnolo fa ben sperare, anzi, regala quasi un nuovo acquisto e nuove possibilità di scelta a mister D’Aversa.

Sarà la partita del cuore, anche se spezzato. Mister Baroni ha lasciato ottimi ricordi nel Salento, quantomeno per quanto riguarda i risultati raggiunti, come giocatore e poi anche come allenatore. Una promozione in Serie A e una salvezza in massima serie. Risultati che gli hanno permesso di fare la voce grossa nel mercato estivo. Il divorzio con il Lecce non è stato sereno. Ricordiamo le parole di distensione del Direttore Corvino e del Presidente Sticchi Damiani. Il Lecce voleva proseguire con lui anche per quest’anno. Come dicevamo, i risultati raggiunti gli hanno permesso di fare mercato e da qui la scelta di lasciare i giallorossi per approdare a Verona. Chissà se la gara di lunedì rappresenterà un rammarico o una rivincita.

 



In questo articolo: