“Tornare subito in campo può far bene”. Liverani carica il Lecce in vista della trasferta di Caserta

Dopo la vittoria a Cosenza e il pareggio casalingo contro l’Andria, il Lecce è in viaggio verso Caserta dove domani può tornare alla vittoria e mettere un altro tassello sul puzzle della promozione. Parla Fabio Liverani.

Mister Liverani

La parola d’ordine è ripartire. Lo dice chiaramente mister Fabio Liverani che questa mattina ha diretto l’allenamento di rifinitura prima della partenza alla volta di Caserta. Passerà infatti dallo stadio “Pinto” un’altra bella fetta di promozione per il Lecce che, reduce dall’amaro pareggio casalingo di giovedì sera contro la Fidelis Andria, ora deve ritrovare lo smalto migliore perché per il rush finale di stagione altri mezzi passi falsi possono rimescolare pericolosamente le carte.

Ma intanto sangue freddo: i giallorossi continuano a guidare la classifica a +7 da Trapani e Catania. Il destino resta saldo nelle mani di Lepore e soci che domani avranno un’altra bella opportunità di allungo.

“E’ normale che dopo una mancata vittoria – dichiara Liverani – tornare subito in campo è la medicina migliore. Poi questa nostra voglia dobbiamo farla vedere in campo, al cospetto di un avversario di tutto rispetto. Giovedì sera ci sono stati degli errori, ma ci sono stati anche due gol in 29 minuti: un qualcosa che ci mancava da tempo. Sui due gol subiti in settimana ci sono state mancanze in fase di copertura, soprattutto sui calci piazzati. È normale che nel finale di stagione l’errore può pesare di più, ma la forza di questo gruppo è la capacità di fare autocritica: significa che c’è sempre la volontà di migliorare.

Mi aspetto una partita difficile, sulla falsa riga di Cosenza: lì ci sono elementi di qualità, come Turchetta e Alfageme, poi dietro sono affidabili. Andremo al Pinto con rispetto, ma sapendo di dover fare la nostra partita, concedendo di meno rispetto a quando concesso all’Andria.

Meglio in trasferta che in casa? Credo sia una casualità: noi prepariamo le partite sempre allo stesso modo: per un periodo abbiamo fatto la voce grossa al Via del Mare, ora il trend sembra essersi invertito, ma è un caso. La nostra mentalità non cambia mai. Trasferta libera? È la cosa più bella di questa giornata che andremo ad affrontare: i nostri tifosi, il loro affetto specialmente nei momenti di difficoltà, per noi è fondamentale”.

Qualcosa in formazione dovrà certamente cambiare. Al terzo impegno ravvicinato in appena sei giorni – due dei quali su campi piuttosto pesanti – la stanchezza si farà sentire nelle gambe di qualcuno. Nel derby di giovedì sera, poi, qualcuno ha palesato limiti diffusi, dalla troppa sufficienza fino all’eccesso di superficialità.

Saraniti si è allenato con il gruppo – confessa il tecnico romano – ed è pienamente arruolabile. Per qualcuno, come Tsonev e Costa Ferreira, il contesto generale incide molto. Hanno delle difficoltà come altri, ma si allenano bene e con entusiasmo: so che si faranno trovare pronti quando chiamati in causa. Armellino, invece, è stato fermo per uno stato influenzale: ho concesso un turno di riposo, ma ora sta bene ed è aggregato”.

I convocati

Questi, dunque, i calciatori convocati dallo staff tecnico per la gara di domani contro la Casertana: 1 Chironi 3 Di Matteo 4 Mancosu 5 Cosenza 6 Arrigoni 7 Torromino 8 Costa Ferreira 9 Di Piazza 10 Lepore 13 Valeri 15 Marino 16 Tabanelli 18 Caturano 21 Tsonev 22 Perucchini 23 Ciancio 25 Gambardella  29 Armellino 30 Persano 33 Centonze 34 Legittimo 35 Saraniti 40 Selasi.



In questo articolo: