Lecce, da oggi squadra in ritiro. Arrigoni: “Bisogna essere compatti in questo rush finale”. Preoccupa Torromino

Giallorossi in ritiro anticipato in vista della gara di sabato pomeriggio contro il Siracusa. C’è da ritrovare serenità fisica e soprattutto mentale in vista del finale di stagione. Carica l’ambiente Andrea Arrigoni.

allenamento-arrigoni

Allenamento pomeridiano a porte chiuse per il Lecce, poi tutti in ritiro pre-gara, con un giorno d’anticipo rispetto al solito. La decisione del ritiro anticipato è stata presa direttamente dallo spogliatoio, desideroso di (ri)compattarsi in vista del rush finale, dopo le deludenti prestazioni delle ultime settimane.

Per i giallorossi, primi in classifica a +4 dalle inseguitrici, è certamente il momento più delicato della stagione e, dopo le parole di esortazione ricevute in settimana direttamente dal presidente Sticchi Damiani, i calciatori tutti hanno necessità di caricarsi al massimo in vista della gara contro il Siracusa di sabato pomeriggio: in ballo c’è una bella fetta di futuro, anche personale.

Ne sono tutti consapevoli e a ribadirlo oggi ci ha pensato Andrea Arrigoni. Il playmaker dello scacchiere di mister Liverani ha parlato in mattinata alla stampa.

Per lui questa potrebbe essere la stagione della svolta: dopo un campionato intero condotto come faro della manovra (tra i più utilizzati dal tecnico romano), l’ex Cosenza ha parlato ai giornalisti “In queste ultime gare sono mancati i risultati. Con la Fidelis Andria abbiamo ottenuto un pareggio e poi è arrivata la sconfitta di Caserta. Alla ripresa degli allenamenti questa settimana ci siamo guardati in faccia nel chiuso degli spogliatoi per analizzare la situazione. Abbiamo un vantaggio rispetto alle inseguitrici e perciò possiamo determinare il nostro destino. Dovremo affrontare queste ultime cinque dando tutti il massimo ed anche più del 100%. Questa squadra ha dimostrato, stando in testa al campionato dall’8^ giornata, di essere forte e abbiamo i mezzi per continuare così. Bisogna guardare in faccia la realtà, non fare calcoli e metterci il massimo. In questo rush finale bisogna essere tutti uniti, giocatori, staff, società e tifosi. Serve questo, sapendo che ognuno sui deve assumere le proprie responsabilità.”

Torromino in differenziato

Come detto, la squadra sosterrà questo pomeriggio un allenamento a porte chiuse allo stadio “Via del Mare”: al termine, squadra e staff inizieranno il ritiro pre-Siracusa. Ieri singolo allenamento a cui non hanno partecipato Riccardi e i lituani Megelaitis e Dubickas, mentre “Hulk” Torromino ha lavorato a parte.



In questo articolo: