Vigilia di Lecce-Siracusa, Liverani: “Ci metteremo furore agonistico”

Tutti convocati: mister Fabio Liverani ha chiamato tutti alle armi in vista dell’impegno di domani contro il Siracusa, match crocevia della stagione giallorossa. In sala stampa: “ci metteremo tutto il furore agonistico per portare a casa questa partita”.

Fabio Liverani

“Domani contro il Siracusa vedremo un altro Lecce”. Parola di mister Fabio Liverani. Il tecnico giallorosso ha parlato stamane in conferenza stampa a margine dell’allenamento di rifinitura svolto allo stadio “Via del Mare” in vista della delicatissima partita di domani contro la compagine siciliana.

Un match forse crocevia della stagione per i salentini, dal momento che le ultime prestazioni non hanno fatto per nulla intendere uno stato di forma (soprattutto mentale) invidiabile da parte di Lepore e soci i quali, a sei turni d’anticipo, devono preservare il risicato vantaggio sulle inseguitrici.

È stata questa una settimana particolare per la comitiva salentina: c’è stato senza dubbio il tempo per recuperare le forze dopo i tre impegni ravvicinati della scorsa settimana; così come ci sarà stato il tempo di riflettere su errori, umori e intenti per queste ultime sfide.

“Da qui alla fine – ha spiegato Liverani  il coefficiente di difficoltà delle gare da disputare è alto. Ci attendono cinque partite tutte difficili, le affrontiamo una alla volta, iniziando a fare il massimo domani con il Siracusa. Per mio modo d’essere ho grande equilibrio e serenità, a prescindere dai vari momenti. Non abbiamo sfruttato le occasioni per poter allungare il distacco dalle inseguitrici e la nostra squadra ha sempre fatto bene quando è stata sotto pressione e sarà così anche domani. Il Siracusa è una squadra che gioca bene, copre altrettanto bene il campo disponendo di giocatori di buona qualità ed esperti, ma noi ci metteremo tutto il furore agonistico per portare a casa questa partita, non potendoci più permettere passi falsi”. 

Tutti convocati

Il gruppo, come noto, è già in ritiro da ieri in un hotel cittadino: lo spogliatoio ha chiesto di anticipare di un giorno la clausura collettiva, proprio per arrivare all’appuntamento di domani al top della concentrazione. Tutti sono stati chiamati alle armi: venticinque sono infatti i calciatori convocati dallo staff tecnico.



In questo articolo: