Trinchera riscatta Falco. È il primo colpo del nuovo Lecce

L’esterno sinistro Filippo Falco, salentino di nascita e di adozione, ritorna a Lecce dopo l’ultimo campionato giocato nel Trapani di Serse Cosmi. Con molta probabilità verrà girato in prestito nelle categorie superiori.

In attesa di risolvere la questione del nuovo allenatore a cui sarà affidato il Lecce del nuovo corso, anche se voci sempre più insistenti, corrono nella direzione di un accordo quasi raggiunto con Mimmo Toscano, allenatore di lungo corso che ben conosce la categoria, il nuovo DS Stefano Trinchera mette a segno il primo colpo di calciomercato. Si tratta dell’attaccante esterno salentino Filippo Falco, che è stato contro-riscattato dal Trapani, squadra dove aveva giocato l’ultima stagione mettendosi in mostra e collezionando 32 apparizioni condite da 2 marcature. Un po’ pochine a dire il vero vista la qualità del gioco espresso nel rettangolo di gioco dalla punta, ma premesso che il suo ruolo è più di attaccante esterno che di centravanti e che i margini di miglioramento futuri possono essere enormi, ci si può accontentare.
 
Anche perché Falco che è uscito migliorato in tutti i fondamentali dalla cura di Serse Cosmi in terra siciliana e quindi si spera che possa mettere più e meglio in mostra le sue qualità. Difficile però che resti nel Salento la prossima stagione dove sarebbe un lusso che difficilmente ci si può permettere. Molto più probabile che venga ceduto addirittura in serie A e che, qualora non dovesse riuscire a mettersi subito in mostra, possa diventare una pedina di scambio nel mercato di riparazione del mese di Gennaio nella serie cadetta.
 
Falco è un cavallo di ritorno al via del Mare, visto che insieme a Salvatore Foti e Cosimo Chiricò aveva fatto parte del trio d’attacco nella prima stagione dell’era Tesoro.  Nato l’11 febbraio del 1992 a Pulsano, nel tarantino, l’esterno sinistro dotato di un piede vellutato, ha già giocato nella stagione 2011-2012 con il Pavia segnando otto reti, e dopo la parentesi al Via del Mare con Juve Stabia e Trapani.
 
Si tratta del primo colpo del nuovo Direttore Sportivo che adesso però è chiamato a ben altri impegni tra riconferme del vecchio organico e  nuovi innesti per allestire una compagine che punti a conquistare per la quarta volta consecutiva la serie B se un fortunoso ma meritato ripescaggio non ‘faciliti’ il lavoro.  


In questo articolo: