I panzerotti? Nel Salento sono di patate: tradizione e gusto in un piatto

«Zona che vai, panzerotto che trovi». Nel Salento quando si parla di ‘panzerotti’ si intendono delle deliziose crocchette di patate, fragranti fuori e morbidissime al loro interno. Nulla a che vedere con la mezzaluna ripiena di pomodoro, mozzarella e origano (nella sua ricetta originale). Da Lecce in giù, il «calzone» è uno scrigno di bontà tutto da gustare, il «panzerotto» è una ‘tentazione’ a cui è difficile rinunciare.

Ottimi come antipasto, insieme alle pittule “aprono le danze” nei ristoranti e nelle trattorie locali, ma anche a tavola, in famiglia, i panzerotti sono un ottimo secondo perché la sua bontà è in grado di mettere d’accordo tutti, ma proprio tutti.

Cucinare queste palline, anzi questi bastoncini di patate è semplicissimo! Ecco a voi la autentica ricetta salentina al profumo di menta, quindi non accontentarti più di comprarle surgelate: prepariamole insieme!

Ingredienti (6 persone)

  • 650 g di patate;
  • 2 uova;
  • 100 g di pecorino grattugiato;
  • pane grattugiato;
  • mentuccia fresca o, in alternativa prezzemolo;
  • olio per friggere;
  • sale q.b;
  • pepe q.b.

Procedimento

  • Lessate le patate in una capace casseruola. Scolatele e lasciatele intiepidire.
  • Sbucciatele e passatele al passaverdure. Lasciatele raffreddare completamente.
  • Trasferitele in una capace casseruola. Unite le uova, il formaggio e tre pugni di pan grattato.
  • Iniziate ad impastare.
  • Unite del prezzemolo o della menta finemente tritata.
  • Regolate di sale e se gradite di pepe.
    Continuate ad impastare fino a quando il composto risulterà omogeneo e compatto (se necessario aggiungere ancora un po’ di pan grattato).
  • Iniziate a predisporre dei salsicciotti.
  • Passateli nel pan grattato ed eliminate quello che risulterà in eccesso.
  • In una capace casseruola mettete a riscaldare l’olio.
  • Quando risulterà caldo immergete delicatamente i panzarotti e lasciateli dorare a fuoco medio (l’olio non dovrà risultare troppo caldo altrimenti i panzerotti si spaccheranno).
  • Scolateli e trasferiteli su un piatto da portata rivestito da carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso.
  • Servite caldi.

Consigli

I panzerotti salentini sono molto “aromatici”.
 
La presenza del pecorino grattugiato conferisce all’impasto un sapore molto intenso (quindi fate attenzione quando le salate) e la presenza della menta o del prezzemolo tritato danno all’impasto un profumo delicato e fresco. La forma tradizionale del panzerotto è quello di un salsicciotto, ma in alcuni paesi del Salento si fanno lunghi (circa 15 cm) e molto sottili, provateli anche così, vi basterà friggerli in una casseruola più grande.