Alimini, lottizzazione abusiva per realizzare un agriturismo? Quattro indagati

Il pm Paola Guglielmi ha chiuso un’inchiesta per una serie di abusi edilizi in zona Alimini, in un’area sottoposta a vincolo paesaggistico.

Una lottizzazione abusiva per creare un agriturismo in zona Alimini. Il pubblico ministero Paola Guglielmi ha chiuso l’inchiesta nelle scorse ore. Risultano indagati: R.D.P. 65enne di Otranto, titolare del terreno; M.B. 57 anni di Otranto, progettisti; D.C. 43enne di Maglie ed F.T. 39enne di Otranto, direttori dei lavori. Sono assistiti, tra gli altri, dagli avvocati Arcangelo Corvaglia, Clemente Leo e Luca Bruni.

Gli indagati hanno venti giorni a disposizione per chiedere di essere interrogati o produrre memorie difensive.

Secondo l’accusa, fino a luglio del 2016, gli indagati avrebbero utilizzato un’ampia area di quasi 3mila metri e sottoposta a vincolo paesaggistico, per una serie di complessi interventi, senza nulla-osta idrogeologico ed igienico.

Nello specifico, è contestata la realizzazione di 6 “corpi” edilizi per la creazione di un’azienda agrituristica, con servizio di ristorazione e 50 posti letto. In sostanza, un’area a vocazione agricola sarebbe stata “urbanizzata”, senza permesso di costruire ed in contrasto con il P. R.G. e la Legge Regionale in materia d’interventi edilizi.



In questo articolo: