Appiccano il fuoco ad un Fiat Fiorino. Denunciati in due

L’episodio avvenuto la notte scorsa ad Alezio. Dopo aver compiuto il gesto gli autori si sono dati alla fuga. Rintracciati e fermati dagli agenti del Commissariato di Gallipoli, adesso dovranno rispondere di danneggiamento aggravato.

Avrebbero appiccato il fuoco ai danni di un furgone Fiat Fiorino di proprietà di un giovane fabbro e poi si sarebbero dati alla fuga. Individuati e fermati dagli agenti di Polizia del Commissariato di Gallipoli, sono stati denunciati e dovranno rispondere di danneggiamento aggravato.

I fatti si sono svolti la scorsa notte ad Alezio, quando, una volante del Commissariato della città jonica, a seguito di una segnalazione, è intervenuta in Via Pertini dove si trovava l’autovettura in fiamme.
Giunti sul posto gli uomini della Polizia hanno notato il veicolo bruciare.

Contestualmente, presso la sala operativa sono giunte altre chiamate nelle quali si indicava il modello di autovettura sulla quale si erano allontanati gli autori del gesto.
Una volta allertati i Vigili del Fuoco, gli agenti della pattuglia si sono immediatamente messi ricerca della macchina segnala, una Renault Clio di colore scuro, riuscendola da intercettare dopo alcuni km.

All’interno si trovavano uomini di Casarano, A.S 42enne, con precedenti penali e P.A, 34enne incensurato.

I due sono stati prontamente condotti presso gli uffici del Commissariato, dove, dopo qualche tentennamento, messi di fronte agli elementi acquisiti, tra i quali la ripresa di una telecamera di videosorveglianza di un distributore di carburante, dove, poco prima, gli indagati, a bordo dell’autovettura, si erano fermati a riempire una bottiglia di benzina, avrebbero ammesso le proprie responsabilità.

A seguito della confessione è scattata la denuncia.



In questo articolo: