Associazione di tipo mafioso e traffico di stupefacenti. 11 persone arrestate all’alba

L’operazione condotta dai Carabinieri è stata svolta tra le province di Lecce e Brindisi. I provvedimenti restrittivi firmati dal Giudice su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia. Verificata dagli investigatori una lotta da sodalizi criminali.

Una vasta operazione antimafia, che ha riguardato le province di Lecce e Brindisi e che ha visto impegnati i Carabinieri del Comando Provinciale di Lecce alle prime luci dell’alba, è stata condotta dagli uomini dell’Arma  ai danni  della Sacra Corona Unita ed è stata finalizzata all’arresto di undici persone appartenenti al clan De Tommasi–Notaro, operante nel nord della provincia.
 
I provvedimenti restrittivi sono stati disposti dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Lecce, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia locale.
 
Ai destinatari sono contestati i reati di associazione di tipo mafioso di cui all’art. 416 bis, associazione finalizzata al traffico di stupefacenti, detenzione e porto abusivo di armi anche clandestine, lesioni gravi e minaccia aggravata.
 
Nel corso di un’intensa ed articolata attività investigativa è stata verificata l’operatività dell’organizzazione criminale – ancora oggi attiva – capeggiata da Marino Manca in contrasto armato, per il controllo delle attività illegali, con il gruppo dello stesso clan, capeggiato da Sergio Notaro attualmente detenuto.
 
Il conflitto con il gruppo antagonista si è manifestato attraverso una serie di azioni di fuoco, con finalità omicida ed intimidatoria, riconducibili allo scontro interno al clan da parte del gruppo emergente capeggiato da Manca.
 
Lo stesso Marino Manca, l’8 settembre 2012, era riuscito a sfuggire all’agguato tesogli dagli altri sodali, mentre si trovava  in compagnia di Luca Greco 43enne, altro componente dell’organizzazione, rimasto gravemente ferito.
 
4 persone sono state arrestate in flagranza di reato, nel corso delle indagini  per stupefacenti.
 
Altre due operazioni antimafia, chiamate Vortic –Deja vu e Paco, hanno riguardato lo stesso clan, l’11 settembre 2014 e il 19 gennaio 2015.

I nomi degli arrestati
Marino Manca, Alessandra Amira Bruni, Luca e Marco Greco, Angelo Napoletano, Roberto Napoletano, Stefano Napoletano, Stefano Renna, Giuseppe Ricchiuto, Antonio Serratì, Emiliano Vergine.



In questo articolo: