Rubano snack dai distributori automatici dopo averli forzati. Nei guai tre minori

La scoperta a seguito della denuncia da parte del titolare di un chiosco con all’interno le macchinette. I presunti autori sono stati scoperti anche grazie alle telecamere di videosorveglianza accuratamente visionati dagli investigatori.

Tutto sarebbe partito dal 7 gennaio di quest’anno, quando, il titolare di un chiosco di distribuzione automatica situato in Via Costa, si è presentato presso gli uffici della Questura per denunciare un furto ed un danneggiamento perpetrato, presso il suo esercizio commerciale,  fornendo le immagini del sistema di videosorveglianza del chiosco e riversate su un cd-rom.

Dalla visione delle immagini gli agenti di Polizia avrebbero individuato tre ragazzi che, alla presenza di altri, avrebbero forzato alcuni distributori posti all’interno del gazebo asportando snack, che avrebbero consumato sul posto.

Considerato che le immagini erano particolarmente nitide, il personale della Sezione Volanti, ha dato il via alle ricerche dei ragazzi nei pressi delle scuole e nei luoghi di aggregazione nelle vicinanze del chiosco, dove il furto ed il danneggiamento sono avvenuti, finché, un paio di giorni fa, i tre sarebbero stati individuati e riconosciuti.

Si tratterebbe di tre giovani leccesi, uno di 16 anni e gli altri due di 17 anni, che adesso sarebbero indagati in stato di libertà.



In questo articolo: