Il campo sportivo di Pisignano abbandonato da anni, la segnalazione di un cittadino: “i bambini ora giocano per strada, rischiando”

Il campo sportivo di Pisignano da anni è lasciato in balìa dell’abbandono e dei vandali. La segnalazione di un cittadino: “era un punto di riferimento, soprattutto per i bambini che ora giocano per strada”.

Non sono pochi nel Salento i luoghi abbandonati a se stessi, come dimostrano le tante segnalazioni dei cittadini che provano a raccontare il degrado per cercare, attirando l’attenzione, di trovare soluzioni, ma ci sono casi in cui veder “morire” lentamente edifici o parchi fa ancor più male ai residenti che non possono far altro che “alzare la voce”, sperando di essere ascoltati.

È il caso del campo comunale di Pisignano, “trascurato” da ormai troppi anni. Gli abitanti della piccola frazione di Vernole che non tocca neppure le mille anime hanno perso un punto di riferimento importante, un posto dove poter vivere all’aria aperta a due passi da casa.

La situazione, purtroppo, non è nuova. Da tempo, si denuncia il pessimo stato della struttura, lasciata in balia dell’incuria e dei vandali.

Anno dopo anno, il campo è diventato inaccessibile, sia per le erbacce che per i detriti lasciati dal passaggio degli incivili. C’è stato un momento in cui era vissuto: si organizzavano tornei tra amici e i più piccoli potevano tranquillamente svagarsi.

«I bambini – spiega un nostro lettore – ora sono costretti a giocare per strada con tutti i pericoli che può comportare “divertirsi” condividendo lo spazio con macchine e mezzi». «Rischiano di essere investiti per andare a recuperare il pallone» rincara. Una paura che non è poi così infondata.

Insomma, da “bella e utile” la struttura è diventata “brutta e inservibile”. Sarebbe bene pensare di rimboccarsi le maniche e restituirla al paese.

La replica del sindaco di Vernole, Luca De Carlo

La situazione degli impianti sportivi di Pisignano è sicuramente una priorità e in tal modo è stata trattata negli anni. Già qualche mese dopo il mio insediamento, con il campo già chiuso, senza gestore e in disuso, nel 2014 abbiamo presentato un progetto per ottenere un finanziamento dalla Regione Puglia che, purtroppo non ha ritenuto finanziabile il progetto stesso.

Nel 2015 abbiamo quindi pensato di affidarlo ad un privato tramite una manifestazione di interesse ovviamente pubblica, concedendo la struttura per una gestione pluriennale, in modo che l’eventuale aggiudicatario avrebbe potuto recuperare gli impianti sportivi e poi avere il tempo necessario per ammortizzare l’investimento. La procedura andò però deserta.

Stiamo parlando di un intervento importante, da circa 300.000 €, un tipo di intervento a cui i Comuni difficilmente possono far fronte con fondi di bilancio.

Per questo grazie ad un progetto integrato con gli altri comuni dell’Unione dei Comuni di Acaya e di Roca (Vernole, Melendugno, Caprarica e Castrì), che intende riqualificare gli impianti sportivi del territorio dell’unione per metterli successivamente in rete, sono già pronti nelle casse dell’Unione circa 300.000 € destinati già al recupero e alla riqualificazione degli impianti sportivi di Pisignano, per riconsegnarli alla comunità di Pisignano e di tutto il Comune di Vernole.

Queste notizie sono state date ai cittadini nelle assemblee pubbliche realizzate ed in particolare nell’assemblea pubblica tenutasi proprio a Pisignano nel mese di dicembre 2017.

Tra qualche mese i lavori ed un altro problema sarà stato affrontato e risolto.


In questo articolo: