Carmiano, ladri in casa mentre il proprietario è fuori: rubate armi da fuoco

I ladri rubano diciassette fucili e cinque pistole dalla casa dell’ex proprietario di un armeria. Colpo messo in atto ieri pomeriggio a Carmiano. Sul posto Carabinieri locali e di Campi Salentina, unitamente alla scientifica.

Diciassette fucili (a quanto pare nuovissimi), cinque pistole e relative munizioni. Nulla di strano, se non fosse che tale materiale, in realtà, corrisponda alla refurtiva di un furto perpetrato pomeriggio di ieri a Carmiano. Vero e proprio “colpaccio” messo a segno da degli insoliti topi d’appartamento in un’abitazione del paese. Le armi erano lì perché il padrone di casa è l’ex proprietario di un’armeria che custodiva gli oggetti dentro armadi blindati, in attesa della vendita.

Secondo le prime ricostruzioni, i malviventi avrebbero agito nella fascia oraria compresa dalle 16.30 alle 18.30 (dunque quando inizia a calare il buio) proprio mentre gli abitanti erano fuori per alcuni impegni. E, non appena rientrati, l’amara scoperta: gli armadietti risultavano aperti e senza più l’arsenale, illecitamente asportato dai ladri.

Non appena effettuata la scoperta – ovvero intorno alle 19.00 – i proprietari hanno subito chiamato i Carabinieri della Stazione locale, giunti in un secondo momento assieme ai colleghi della Compagnia di Campi Salentina e alla sezione scientifica per i rilievi del caso. Stando alle prime analisi dei militari, pare che i malintenzionati siano riusciti ad entrare nella dimora forzando l’ingresso del giardino.

Terminati i rilievi fotografici e raccolti abbastanza indizi, sono poi cominciate le indagini. Una cosa è certa: oltre alle armi non è stato rubato nulla. Ciò presuppone che questi malintenzionati sapessero già dove andare a colpire per recuperare la merce. Una pista che ora spetterà seguire alle forze dell’ordine, così da individuare immediatamente gli autori del gesto. 



In questo articolo: