Furto, evasione e truffa con il metodo dello specchietto. Controlli a tappeto dei Carabinieri

Pioggia di denunce durante i controlli dei Carabinieri della Compagnia di Gallipoli che hanno acceso i riflettori sui punti nevralgici della Città Bella. Servizi anche a Nardò.

I Carabinieri della compagnia di Gallipoli hanno fatto sentire la loro presenza sul territorio, in vista delle imminenti festività di Pasqua. Controlli a tappetto, dunque, nella “Città Bella” e a Nardò (soprattutto nei punti nevralgici). Servizi voluti per prevenire e reprimere tutti quei reati che preoccupano la cittadinanza: dal fenomeno della guida in stato di ebbrezza a quello della detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, passando per il porto ingiustificato di oggetti atti ad offendere. E non solo.

Capitolo stupefacenti

Due persone sono state deferite in stato di libertà per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Si tratta di un 54enne di Galatone, sottoposto alla misura detentiva degli arresti domiciliari, trovato in possesso di quasi 4 grammi di eroina, 3,71 per la precisione. Stessa sorte è toccata ad un 41enne, sempre di Galatone. L’uomo, volto già noto, durante un controllo è stato trovato in possesso di 5 grammi di marijuana.

Lo stupefacente è stato sottoposto a sequestro.

Ben 22 persone con età compresa tra i diciannove ed i trentanove anni sono state segnalati alla prefettura per uso non terapeutico di sostanze stupefacenti.

Complessivamente sono stati sequestrati circa 47 grammi di marijuana, 1,5 grammi di cocaina, 14 grammi di hashish.

Altri controlli, altri guai

Un ventottenne di Racale è stato deferito in stato di libertà per falsità materiale commessa dal privato e uso di atto falso, dai militari poiché ha esibito una patente di guida risultata falsa durante un controllo.

Un 31enne di Galatone, invece, è stato deferito in stato di libertà per evasione. Non è stato trovato in casa quando gli uomini in divisa hanno bussato alle porte della sua abitazione, dove doveva restare.

Un 59enne di Nardò è stato deferito in stato di libertà per furto energia elettrica. Nonostante la fornitura nella sua attività commerciale risultasse cessata per morosità, aveva provveduto a realizzare un allaccio abusivo usufruendo di un contatore di proprietà condominiale.

A finire nei guai è stato anche un 48enne di Nardò, deferito in stato di libertà con l’accusa di furto aggravato. Durante il proprio turno di lavoro all’interno di una struttura turistica di Gallipoli, aveva rubato dalle cucine generi alimentari per un valore di 100 euro circa. L’uomo è stato denunciato e la merce è stata restituita ai proprietari della struttura.

Ad Alezio i militari della stazione hanno deferito in stato di libertà un 25enne di Noto, in Sicilia per tentata truffa. Si trovava alla guida della propria autovettura, un’alfa romeo 147, quando ha  tentato  di raggirare un’anziana del luogo con il metodo ormai noto della truffa “dello specchietto” .



In questo articolo: