Danneggiano auto e scooter in Piazza Sant’Oronzo, denunciati due napoletani

I due malviventi, visibilmente in stato di ebrezza, sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria per essersi resi responsabili del reato di danneggiamento aggravato in concorso tra di loro.

Un sabato sera alternativo, condito da tanto alcool e qualche bravata che però potrebbe costare molto cara a due uomini di origine napoletana. Intorno alle due della notte appena trascorsa, infatti, nel corso di un servizio mirato di controllo del territorio, una pattuglia della Volante della Polizia di Lecce è intervenuta  in prossimità di piazza Sant’Oronzo dove sono stati segnalati due soggetti che stavano danneggiando una serie di mezzi parcheggiati.

Sul posto, intanto, si era radunata una folla consistente che aveva accerchiato due persone, le quali, alla vista degli operatori, hanno cercato di darsi velocemente alla fuga, ma sono stati immediatamente bloccati. Dopo aver tranquillizzato i presenti, gli agenti hanno identificato i due soggetti, visibilmente in stato di ebbrezza, in A. E. 39enne e P. A. 33enne entrambi di Napoli, i quali sono stati indicati da persone presenti, quali gli autori di alcuni danneggiamenti ad autovetture e motocicli parcheggiati in zone limitrofe a Piazza Sant’Oronzo. In tutto sono stati danneggiati due scooter in via Rubichi; tre scooter e due auto in via Imperatore Augusto, con lo specchietto rotto.

I due malviventi, quindi, sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria per essersi resi responsabili del reato di danneggiamento aggravato in concorso tra di loro



In questo articolo: