Furto di sigarette e fuga per le vie di Lecce: condannato a 3 anni

Al termine del processo per direttissima, il giudice ha ritenuto Manuel Pepe, 30enne di Aradeo, colpevole dei reati di furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale. L’uomo è stato arrestato ieri mattina, al termine di un lungo inseguimento, dopo il furto presso il bar della stazione.

tribunale-lecce-facciata

Condanna a 3 anni di reclusione, per l’uomo arrestato dopo il furto presso il bar della stazione ferroviaria e l’inseguimento per le vie della città. Al termine del processo per direttissima, il giudice Annalisa De Benedictis, nella giornata di ieri, ha ritenuto Manuel Pepe, 30enne di Aradeo, colpevole dei reati di furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale. Il Tribunale ha accolto la richiesta di patteggiamento dell’imputato. In precedenza, l’avvocato Fernanda Minerba ha concordato la pena con il Sostituto Procuratore Antonio Negro.

Ricordiamo che nelle prime ore della mattinata di ieri, intorno alle 3.30, gli agenti della Squadra Volante della Questura di Lecce sono intervenuti presso il bar della stazione ferroviaria, dove, gli uomini dell’Istituto di Vigilanza Cosmopol hanno segnalato che vi era all’interno una persona che trafficava nei pressi dell’espositore di sigarette e della cassa. Nella circostanza, l’uomo è stato  visionato in tempo reale dal personale in servizio presso la Sala Operativa dell’istituto di vigilanza. Giunti sul posto gli operatori di Polizia hanno constatato che era stato consumato un furto con il danneggiamento della porta di ingresso che si affaccia sul primo binario.

Nel frattempo, nei pressi di piazzale Oronzo Massari, è giunta una seconda Volante, i cui agenti hanno notato da lontano un giovane vestito di scuro con la testa coperta da un cappuccio si stava precipitosamente allontanando dalla stazione  e, nel contempo, una Guardia Giurata dell’Istituto di Vigilanza Alma Roma ha indicato loro di fermare il giovane.

Le sigarette rubate

A questo punto, l’uomo si è dato precipitosamente alla fuga a piedi per le vie del centro storico, per poi essere fermato definitivamente in Piazzetta  Mariotto Corso, dopo non poche difficoltà, perché, durante l’inseguimento il malvivente più volte ha cercato di seminare i poliziotti.Una volta bloccato, il ladro è stato  sottoposto a perquisizione personale, constatando che all’interno delle tasche dei jeans occultava sette pacchi di sigarette di marche diverse ed un confezione di tabacco

Per Pepe, già noto alle cronache locali per reati simili, è stato disposto l’arresto con restrizione presso la casa circondariale di Lecce perché senza fissa dimora.


In questo articolo: