In vacanza nel Salento. Muore di infarto 22enne romano

Dopo la morte di ieri per infarto di un 30enne laziale a Porto Cesareo, oggi ad Posto Rosso di Alliste perde la vita per arresto cardiocircolatorio un turista di Ciampino

Sarà un viaggio tristissimo verso il Salento quello dei genitori del giovane romano che ha perso la vita nel pomeriggio a Posto Rosso, marina di Alliste, per un arresto cardiocircolatorio.

Un infarto, insomma, i cui segnali erano stati già evidenti da subito, tanto è vero che gli amici, stando alle prime ricostruzioni, stavano per accompagnare il 22enne in ospedale, così da avere le prime cure e capire di cosa si trattava.

Ma la tragedia ha preso un'accelerazione inaspettata, per un ragazzo di così giovane età e purtroppo per lui non c'è stato niente da fare.

Il giovane era in vacanza nel Salento con un gruppo di amici e aveva raggiunto la meta turistica per trascorrere un periodo di relax, come tanti ragazzi che dal Lazio si dirigono verso la Puglia nelle settamane estive e scelgono soprattutto il Gargano e la provincia di Lecce.

Un senso di impotenza ha colto coloro che gli erano intorno e che si sono adoperati da subito per rianimarlo senza successo, purtroppo.

Gli amici del giovane sono comunque stati invitati presso la  caserma dei Carabinieri di Racale per essere ascoltati e ricostruire le ultime ore di vita del 22enne.

La notizia colpisce per la drammaticità e per la giovane età del turista romano, ma anche perchè fa il paio con quanto accaduto ieri a Porto Cesareo dove ha perso la vita un altro giovane, un 30enne sempre laziale.

Tuttavia sembrerebbe che l'arresto cardiaco, purtroppo, sia collegato all'assunzione di sostanze stupefacenti, a quanto emergerebbe da indiscrezioni, alcuni amici che lo accompagnavano, avrebbero confermato l'acquisto da parte del ragazzo di extasy.



In questo articolo: