Ancora un incendio doloso nel Salento, nel mirino due furgoni di un’azienda di Veglie

I mezzi erano parcheggiati l’uno accanto all’altro, ma in posizione opposta e le fiamme hanno interessato la parte anteriore di entrambi. Indagano i Carabinieri.

Dopo l’incendio dell’1 agosto scorso in Via Giovanni Pascoli ad Arnesano, dove, ignoti, dopo aver posizionato la Diavolina sotto i copertoni, hanno dato fuoco a due autovetture, parcheggiate a 50 metri di distanza l’una dall’altra e di proprietà di un residente, si è costretti a registrare un nuovo caso di rogo doloso nel Salento.

Nella nottata appena trascorsa, infatti, a Veglie, nelle vicinanze del campo sportivo, in Via Convento, è stato appiccato il fuoco a due furgoni di proprietà dell’azienda “Pool Salento” che si occupa della realizzazione di piscine.

Non appena dato l’allarme sul posto sono giunti i Vigili del Fuoco che hanno domato le fiamme, con loro anche i militari dell’Arma che, una volta concluse le operazioni di spegnimento si sono prontamente messi all’opera per compiere tutti i rilievi del caso.

Pochi dubbi sulla natura dolosa del gesto, in quanto i mezzi hanno subito entrambi grossi danni alla parte anteriore, anche se, nonostante fossero parcheggiati l’uno accanto all’altro si trovavano posizionati in direzione opposta.

Utili alle investigazioni a opera dei Carabinieri potranno essere le immagini di eventuali telecamere di videosorveglianze presenti in zona.



In questo articolo: