Vedono la polizia e accelerano, ma la fuga con lo scooter finisce contro un’auto. In sella due volti noti

Una volante della polizia ha notato in piazza Mazzini uno scooter con due uomini a bordo, ma quando gli uomini in divisa si sono avvicinati per un controllo l’uomo alla guida ha accelerato. Erano ‘volti noti’.

Qualcosa ha spinto gli uomini in divisa a controllare quello scooter “sospetto” con a bordo due uomini, notato a pochi passi da piazza Mazzini, nel cuore commerciale del capoluogo barocco. Così i poliziotti si sono avvicinati per effettuare un controllo, ma è successo qualcosa di imprevisto, quanto inaspettato.

Il guidatore ha, improvvisamente, accelerato con il chiaro intento di fuggire. E per un po’ ci è anche riuscito, destreggiandosi tra le stradine della città.

Ad un certo punto, all’altezza di via di Porcigliano, lo scooter da solo è andato a sbattere contro una macchina in sosta. Probabilmente, chi era alla guida ha perso il controllo perché sentiva sul collo il fiato degli agenti che li stavano tallonando. Un inseguimento ‘pericoloso’ soprattutto per i pedoni e gli automobisti di passaggio.

Fatto è che i due hanno strisciato sull’asfalto, rimanendo feriti tanto che è stato necessario l’intervento di un’ambulanza del 118. Uno di loro è stato accompagnato all’Ospedale di Galatina a causa di una sospetta una frattura alla gamba.

Perché tanta fretta?

Dagli accertamenti è emerso che sullo scooter c’erano due persone già note alle forze dell’ordine. Non solo, il guidatore è risultato privo di patente.

 



In questo articolo: