35 kg di prodotto privo di tracciabilità, multa salata per titolare di una pescheria di Porto Cesareo

Sono stati posti sotto sequestro 18 kg di cozze pelose, 17 kg Mussoli e quattro vasetti di polpa di ricci. Elevato un verbale di 1.500 euro.

I militari dell’Ufficio Locale Marittimo di Torre Cesarea, sotto il coordinamento della Capitaneria di Porto di Gallipoli hanno svolto una serie di controlli a tappeto presso esercizi commerciali al fine di verificare la regolarità del prodotto ittico messo in vendita al pubblico.

Nell’ambito di questa attività, effettuata congiuntamente al personale dell’Azienda Sanitaria Locale Lecce, Servizio di Igiene e Assistenza Veterinaria “B” dell’Unità Operativa di Copertino, i militari hanno elevato nei confronti del titolare di una pescheria di Porto Cesareo un verbale amministrativo di un importo pari a 1.500 euro poiché deteneva, per la successiva vendita, all’interno dei locali dell’esercizio commerciale 35 kg di prodotto ittico privo di tracciabilità.

In particolare sono stati posti sotto sequestro amministrativo circa 18 kg di cozze pelose (modiolus barbatus), 17 kg  di Mussoli (Arca di Noae) e quattro vasetti di polpa di ricci.

La Guardia Costiera invita i consumatori a consultare sempre le informazioni sul prodotto ittico acquistato sulle e etichette, al fine di conoscerne la provenienza, il metodo di produzione e le altre indicazioni obbligatorie previste dalla normativa comunitaria e nazionale di settore.