“Qualcuno sta litigando”, la polizia interviene e sente un forte odore di marijuana. Nei guai una coppia

Quando la polizia è intervenuta per sedare un litigio, ha trovato la coppia che aveva discusso, ma anche uno spinello acceso. Lei ha ammesso “è mio”. Lui ha consegnato una bustina contenente 4 grammi di marijuana.

La discussione tra due giovani – lui di origine serba, lei romana – deve essere stata talmente animata che qualcuno, temendo il peggio, ha chiamato il 113 per raccontare agli uomini in divisa di un litigio animato che si stava consumando all’interno di una struttura ricettiva. Gli agenti della Volante si sono precipitati per verificare quanto di vero ci fosse nella segnalazione, ma quella che poteva essere una triste storia di maltrattamenti ha riservato un coup de théâtre.

I poliziotti, in effetti, hanno trovato la coppia che aveva discusso per futili motivi, ma non hanno potuto fare a meno di sentire il forte odore di marijuana presente nell’aria. Più di un sospetto. Sul tavolino c’era ancora uno spinello fumante.

Alla richiesta di spiegazioni, la donna ha candidamente ammesso che lo spinello era suo mentre l’uomo, spontaneamente, ha consegnato agli uomini in divisa una bustina conntenente circa quattro grammi di marijuana, successivamente sequestrata.

La giovane coppia è stata segnalata per uso di sostanza stupefacente.

Intensificati i controlli

I controlli della Polizia sono continuati a spron battuto anche in questo fine settimana, anzi sono stati intensificati. L’attenzione degli uomini in divisa si è concentrata soprattutto sulla zona costiera a sud e a nord di Gallipoli dove, soltanto nella giornata di ieri sono state identificate 150 persone e controllati 50 veicoli. Due auto oggetto di furto sono state rinvenute e riconsegnate ai legittimi proprietari.



In questo articolo: