Prodotti contraffatti dell’Unione Sportiva Lecce, nei pressi dello stadio. Condannato un commerciante

Inoltre, è stato disposto il risarcimento del danno (per l’importo di 5.000 euro) in favore dell’U.S. Lecce che si era costituita parte civile

Arriva la condanna per un commerciante accusato di avere posto in vendita prodotti contraffatti nei pressi dello stadio di Lecce.

Il Tribunale ha condannato A. R. di Avetrana, alla pena di anni 1 e 2 mesi di reclusione ed alla multa di 1.200 euro, al termine del rito abbreviato.

Inoltre, è stato disposto il risarcimento del danno (per l’importo di 5.000 euro) in favore dell’U.S. Lecce che si era costituita parte civile con gli avvocati Domenico Zinnari e Francesco Spagnolo.

I reati sarebbero stati commessi nel 2018. A.R. avrebbe messo in vendita con un apposito banchetto nei pressi dello Stadio e attraverso una pagina Facebook, una serie di prodotti contraffatti. Nello specifico: 5 felpe di vari colori e 5 magliette a manica corta riportanti la scritta “U.S. Lecce ” e 10 felpe con la Lupa stilizzata e la scritta “1908”, recanti i marchi dell’“Unione Sportiva Lecce”.

Il coimputato ha già patteggiato la pena ad 1 anno ed 1 mese.



In questo articolo: